Premier League: Everton a valanga, bene anche il Southampton

Tanti i goal nella domenica di Premier League. Goleada dell’Everton che annienta il Sunderland per 6 a 2 e sale al nono posto in classifica; vince invece 2-0 il Southampton in casa contro il Bournemouth e si avvicina sempre di più alla zona Champions.

Lukaku, Everton. Fonte: Football.ua
Lukaku, Everton. Fonte: Football.ua

Nel match del Goodison Park comincia meglio il Sunderland che trova due pali clamorosi nel giro di 15 minuti. Ma al 19’ si sveglia l’Everton e sblocca la partita con il tiro di potenza di Deulofeu; i Black Cats sfiorano il pareggio con una conclusione dal limite dell’area di Adam Johnson, ma al 31’ sono ancora i Toffees ada andare in goal, questa volta con Kone che sa due passi mette in rete il suggerimento di Lukaku. Prima dell’intervallo il Sunderland riesce ad accorciare le distanze con il tiro di Defoe che, grazie acnche ad una deviazione fortuita, riesce a bucare la porta di Howard.

Nella ripresa la squadra di Allardyce riesce a trovare il pareggio con un preciso colpo di testa di Fletcher, ma al 55’ una sfortunata autorerte di Coates dà il via allo show dell’Everton: a chiudere la partita ci pensa prima un tiro di Lukaku al 60’ e poi, solamente due minuti più tardi, un goal da pochi metri di McCarthy. A quindici minuti dalla fine è ancora Lukaku a mettere definitivamente in cassaforte il risultato con un potente colpo di testa a distanza ravvicinata.

Bastano invece soltanto due goal al Southampton per conquistare i tre punti contro il Bournemouth. Bastano cinque minuti ai Saints per chiudere la partita: al 31’ Steven Davis sfrutta un passaggio di Bertrand per entrare in area ed aprire le marcature; poi è il turno di Pellè che arriva puntuale sul cross di Tadic e di testa porta il punteggio sul 2-0.

Il Bournemouth non entra mai davvero in partita e diventa pericoloso soltanto a tre minuti dalla fine, quando Tomlin supera abilmente i difensori avversari e lascia partire un tiro a tu per tu con Stekelenburg, ma il portiere si supera e annienta la minaccia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *