Atalanta-Milan 2-1, le pagelle dei rossoneri: squadra molle, si salvano Adriano e Zapata

Un Milan con tanti limiti cade a Bergamo.

Zapata Fonte: bolognafc.it
Zapata Fonte: bolognafc.it

L’ Atalanta ha sconfitto i rossoneri per 2-1. Gli uomini di Mihajlovic non hanno saputo sfruttare un’occasione importante per credere ancora nell’Europa.  Squadra apparsa molle e con tanti limiti, il centrocampo è stato a tratti inesistente.  Si salvano Zapata e Luiz Adriano, male il resto, da rivedere molti aspetti.

Donnarumma 5: inizia bene, poi commette una leggerezza in occasione del grande gol di Pinilla. Sul raddoppio di Gomez  non lo aiuta nessuno. Per il resto si difende, ordinaria amministrazione.

Abate 6: scende spesso e meglio rispetto al compagno di fascia e dà una marcia in più alle azioni rossonere.

Romagnoli 6: con Zapata si difendono bene. Non ha grossi problemi, forse manca di aggressività in alcune occasioni.

Zapata 6,5: molto sicuro, effettua dei buoni interventi sul piano difensivo.  Preciso al punto giusto, giocare con la Nazionale gli fa sempre bene.

Antonelli 6: impreciso in alcune fasi del gioco, ma quando torna in aiuto della difesa lo fa compiendo degli interventi importanti.

De Sciglio 4,5: debutto in un nuovo ruolo, esperimento fallito. La partita non lo aiuta, si vede poco e le sue qualità sono ben altre. (Dal 66′ Menez 6: meglio delle altre uscite, sta crescendo e può risultare prezioso nella volata finale del campionato).

Montolivo 5: da lui ci si aspetterebbero idee e gioco, ma oggi è troppo molle. Schiacciato dal pressing atalantino, non detta i tempi per i suoi compagni.

Bertolacci 5: sempre la solita incognita. Sembra frenato da qualcosa, i compagni lo aiutano poco e viene spesso fermato dagli avversari. Ammonito, salterà la Juventus. (Dal 77′ Poli 5: entra per dare concretezza alla manovra, ma si vede poco).

Bonaventura 5,5: in mezzo al campo si differenzia rispetto agli altri. Qualche idea in più, trascina la squadra in avanti alla ricerca degli attaccanti. Nella ripresa troppi gli errori in fase di impostazione, cala e i compagni lo seguono a ruota.

Bacca 4,5: Cecchino? Sì, ma non gli arrivano palloni e se li va a cercare. Trascinatore in patria, in questa squadra nessuno gioca per lui.

Luiz Adriano 6,5: non sbaglia dal dischetto in avvio di gara, prezioso lavoro di sponda.  In coppia con Bacca potrebbe fare di più, non sempre si trovano e pochi sono i palloni giocabili. (Dal 58′ Balotelli: con lui entra anche un po’ di qualità in più. Solo Sportiello gli nega la gioia del gol su punizione).

All. Mihajlovic 5,5: insufficiente per quanto visto, ma mezzo voto in più per il modo in cui dovrebbe portare il Milan in Europa: si può lavorare bene da esonerato virtuale?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *