Barcellona, Luis Enrique sull’attenti: “Non dovremo rilassarci fino alla fine”

Con una rosa come quella del Barcellona può sembrare tutto facile, ma è tutta apparenza: il lavoro di Luis Enrique è molto più impegnativo di quanto si possa pensare.

Luis Enrique (fonte: Danilo Rossetti)
Luis Enrique (fonte: Danilo Rossetti)

Anche una sfida contro una squadra in piena lotta per non retrocedere come il Las Palmas va curata a dovere ed è ciò che si intuisce dalle parole del tecnico del Barcellona durante la sua conferenza stampa. Luis Enrique parla anche di altri temi, soprattutto dei suoi tre campioni assoluti in attacco, ma prima c’è la sfida di domani alle 16: “E’ una squadra complicata da affrontare, dovremo essere bravi a gestire la palla altrimenti c’è il rischio di correre a vuoto. Suarez pichichi? Le motivazioni di squadra fanno la differenza. Da qui a fine stagione comunque sia lui che Messi o Neymar potranno sbagliare – spiega l’allenatore del Barcellona – quindi dovremo essere bravi a non rilassarci fino alla fine. Neymar alle Olimpiadi? Vediamo, prima ci sarà anche la Copa America. L’importante è che non faccia troppi carichi di lavoro“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *