Bologna-Milan 1-2, le pagelle dei rossoneri: Calhanoglu imprescindibile

Al Dall’Ara ha vinto il Milan. 

Calhanoglu - Fonte immagine: sassuolocalcio.it
Calhanoglu – Fonte immagine: sassuolocalcio.it

I rossoneri si sono imposti per 2-1 in una gara a due facce. Per gran parte del primo tempo la partita è stata noiosa, con pochissime occasioni da gol. I padroni di casa avevano trovato il momentaneo vantaggio al 19′ con Orsolini, ma Giacomelli supportato dal Var ha annullato il gol per un fallo di mano di Palacio che è stato giudicato irregolare. Gli uomini di Gattuso hanno siglato l’1-0 nel momento più difficile della gara con una grande conclusione a rete di Calhanoglu al 34′. Replica di Bonaventura al 46′ del primo tempo: assist del numero 10 e grande lavoro del centrocampista per il 2-0. Nella ripresa è stato tutto un altro Milan. Da registrare tre occasioni clamorose sprecate dai rossoneri: due per Cutrone, di cui una a tu per tu con Mirante, e una per Suso. Al 74′ gli uomini di Donadoni hanno accorciato le distanze con un colpo di testa di De Maio, dopo una brutta lettura difensiva dei rossoneri. Bravo Donnarumma a farsi trovare pronto su Mbaye poco dopo. Il Milan ha amministrato nel finale e ha portato a casa tre punti preziosi, viste le vittorie della Sampdoria e dell’Atalanta, in ottica Europa League. Di seguito le pagelle dei rossoneri:

Donnarumma 6,5: bravo a leggere la punizione di Verdi, viene salvato da Calabria su Palacio dopo una respinta troppo corta in area. Incolpevole sul gol, poco dopo mette la mano sul tiro di Mbaye.

Calabria 6: sta al suo posto, non si fa vedere tanto, ma porta a casa la sufficienza. Provvidenziale il suo salvataggio su Palacio a porta vuota.

Bonucci 6,5: il primo gol nasce da un suo lancio. Nonostante la sofferenza per uno scontro di gioco nel primo tempo, chiude e difende bene.

Zapata 6,5: altra prova di spessore, ordinato e tranquillo in ogni intervento. Fa sentire la sua presenza e mette il piede sempre al punto giusto.

Rodriguez 5,5: spinge poco e si fa vedere uguale. Non incisivo, da troppe partite ci si aspetterebbe di più da lui.

Kessiè 6,5: in crescita durante tutto il match. Parte male, ma si rifà mettendo il fisico e impostando le azioni d’attacco dei rossoneri.

Locatelli 5: si perde Palacio, non fa girare la squadra, si becca un giallo nell’unico vero tentativo di pressing. Questo lo condiziona e viene aiutato dai suoi compagni di reparto.

Bonaventura 6,5: grande lavoro personale in occasione del gol, si muove bene nelle ripartenze rossonere. La traversa gli nega la doppietta. (Dall’84’ Montolivo: s.v.)

Suso 6: primo tempo quasi anonimo, sbaglia un gol facile facile nel secondo. A parte questo, si rifà con qualche tocco dei suoi nel momento migliore dei rossoneri.

Cutrone 6: sfortunato per il palo, ma ha due occasioni che uno come lui avrebbe dovuto sigillare. Per il resto grande grinta, corre ovunque per rincorrere il pallone. (Dal 79′ Kalinic s.v.)

Calhanoglu 7: si inventa un gol nel momento più difficile della gara. Sforna l’assist per la rete di Bonaventura e poi cambia completamente la partita. Un controllo di qualità nella ripresa e tanti movimenti. (Dal 76′ Borini s.v.)

All. Gattuso 6,5: primo tempo senz’anima, nonostante il doppio vantaggio. La ripresa è tutta un’altra musica, per occasioni e gioco. C’è da lavorare anche sulle occasioni sprecate. Per come si era messa la partita, il suo Milan non può soffrire così fino alla fine.