Bundesliga: il meraviglioso Bayern di Ancelotti, 6-0 al Werder Brema

Ricomincia la Bundesliga e ricomincia con i campioni in carica del Bayern Monaco, che all’Allianz Arena ospitano il Werder Brema. Dopo l’addio a Pep Guardiola, volato in Inghilterra, la squadra è passata a Carlo Ancelotti che ha già messo in bacheca la Supercoppa tedesca battendo 2-0 il Borussia Dortmund.

Foto Richard Bartz - Fonte wikipedia.org
Foto Richard Bartz – Fonte wikipedia.org

Bayern Monaco (4-23-1): Neuer; Alaba, Hummels, Martinez, Lahm; Xabi Alonso, Vidal; Alcantara, Ribery, Muller; Lewandowski.

Werder Brema (4-1-4-1): Wiedwald; Gebre Selassie, Moisander, Galvez, Garcia; Grillitsch; Yatabaré, Fritz, Junuzovic, Eggestein; Pizarro.

Una partita assolutamente dominata fin dal primo minuto dai ragazzi di Ancelotti. Dopo 13 minuti i bavaresi sono già avanti 2-0: una gran botta di Xabi Alonso che dai 22 metri stoppa e calcia al volo infilandola sotto la traversa e un destro di Lewandowski che corre verso l’area e piazza la palla sul secondo palo con Wiedwald assolutamente incolpevole. Un 2-0 che potrebbe chiudere la partita. Nella ripresa il Bayern si diverte e segna altri quattro gol: ne fa due il bomber polacco (198 gol col Bayern in quattro anni!), fanno festa anche Lahm e Ribery.  L’unica piccola reazione da parte del Werder Brema arriva un minuto dopo il rigore calciato da Lewandowski quando un lancio lungo trova scoperta la difesa del Bayern e Neuer sbaglia l’uscita lisciando il pallone, ma Yatabare non riesce a coordinarsi per calciare in porta.

Nella curva dei tifosi di casa è comparso uno striscione di solidarietà scritto in italiano, per le vittime del terremoto di Amatrice e gli altri comuni limitrofi.