C. League, Siviglia-Juventus 1-0, le pagelle degli spagnoli: Llorente castiga, Rico-Banega alla grande

Siviglia-Juventus termina 1 a 0.

Estadio Sanchez Pizjuan Fonte: inkiboo (wikipedia.org)
Estadio Sanchez Pizjuan
Fonte: inkiboo (wikipedia.org)

Buona prova dei padroni di casa che portano a casa una qualificazione insperata. Sergio Rico è un muro e salva in più occasioni. Banega è qualità su qualità, Llorente castiga l’ex. Ecco di seguito le pagelle degli spagnoli. 

Sergio Rico 7,5: compie dei grandi interventi su Sturaro, Dybala e Pogba. Compie un miracolo anche su Morata. Concentrazione al massimo, oggi la vittoria passa soprattutto da lui.

Coke 6,5: corre e dialoga con i suoi. Si rende pericoloso in area bianconera. Del reparto arretrato è il migliore.

Rami 5,5: soffre un po’ le incursioni juventine con qualche errore di troppo. Poco attivo nelle situazioni pericolose avversarie. Da rivedere.

Kolo 5,5: come il compagno di reparto, non sempre impeccabile. Si affaccia qualche volta in area avversaria, ma non crea problemi. (Dal 56′ Ferreira 6: aiuta a tenere il risultato).

Tremoulinas 5,5: come gli altri, non troppo preciso. Spinge meno del compagno Coke, ma quando lo fa crea sempre spazi e delle buone occasioni.

Krychowiak 6,5: da regista basso non sfigura e dà l’avvio alle azioni dei suoi. Prezioso lavoro di recupero di palloni in più occasioni.

N’Zonzi 7: questa sera è una macchina. Aiuta molto nelle ripartenze, ci mette qualità e buon gioco. Un giocatore da tenere in considerazione.

Vitolo 6: alterna cose belle ad imprecisioni. Quando fa le prime non sfigura, purtroppo non è costante.

Banega 7,5: è sempre l’anima di questa squadra. Parte da dietro, smista palloni, corre e combatte. I numeri partono da lui, lo stadio lo riconosce e ad ogni tocco è un applauso.

Komoplyanka 5,5: non una delle sue migliori prestazioni. È molto generoso, ma commette troppi. Gli arrivano pochi palloni, questo non lo aiuta. (Dal 67′ Krohn-Dehli 6: aumenta la sostanza in mezzo al campo, non solo numericamente).

Llorente 7: il solito lavoro di sponda, in alcuni casi è troppo lento. I compagni lo cercano spesso, quando arriva il cross giusto si rende pericoloso come in occasione del suo gol. (Dal 77′ Gameiro 6: entra bene, ma a cinque minuti dalla fine sbaglia il raddoppio).

All. Emery 6,5: anche lui lo sa, il suo Siviglia conquista qualificazioni e passaggi di turni sempre nel finale. La squadra lo segue, lui non smette mai di incitare nemmeno dopo un errore. Sarà la sua ricetta vincente come negli anni passati?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *