Carpi, Sannino: “La salvezza, il nostro scudetto”

Cambio alla guida.

Sannino
Fonte: AC Siena

Dopo l’esonero di Castori, in Emilia arriva Giuseppe Sannino, ex allenatore di Siena e Palermo che si presenta con queste parole: “Si riparte con un obiettivo e una sfida difficile. Agli occhi della gente il Carpi è destinato a retrocedere. La classifica dice che siamo ultimi ma le parole lasciano il tempo che trovano. E’ una bella sfida che in passato ho già affrontato visto che questo mestiere per me non è mai stato facile. Speriamo di poter dipanare i dubbi su questa scelta. Spero di avere nella sosta subito il tempo di iniziare a lavorare sulle idee che voglio portare in questa squadra. A breve avremo una partita difficile che vogliamo affrontare nel miglior modo possibile, cambiando poco ma con un’idea precisa: muovere la classifica. Il fatto che la gente pensi che noi siamo già retrocessi è una motivazione in più. Credo che uno che arriva in A tra mille difficoltà poi ci voglia restare. Dentro la testa dei giocatori deve scattare qualcosa tipo: “Me la sono guadagnata e ci voglio restare”. Raggiungere la salvezza è come vincere il campionato. Io sono uno che ama poter sovvertire i pronostici fatti da altre persone. Noi dobbiamo pensare ad avere un’identità precisa senza cambiarla in base a chi si affronta. Tutti devono sapere cosa fare, è il principio dal quale iniziare. Il rapporto con Sogliano? Tutti accostano il mio arrivo al ds, ma se parlare col presidente vi dirà altre cose. Penso di essere sempre stato molto vicino al Carpi, anche prima di diventarne l’allenatore”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *