Champions League, Atletico in semifinale: doppietta di Griezmann contro il Barcellona

Basta una doppietta di Griezmann per trascinare alle semifinali di Champions League un Atletico Madrid quasi perfetto. Simeone, proprio come due anni fa, si impone sul Barcellona nel derby spagnolo formato Europa, impedendogli di continuare il percorso verso la finale di Milano.

Atletico
Antoine Griezmann, Atletico Madrid

L’Atletico parte subito forte, mostrando agli avversari di porter far davvero male con le veloci ripartenze in contropiede; soffre più del solito il Barcellona, che fatica a tenere palla e a contenere le sfuriate avversarie. Con l’incessante incitamento di Simeone, i colchoneros continuano a spingere in avanti, sfruttando le debolezze dei ragazzi di Luis Enrique. Ma, proprio mentre il Barcellona prova ad affacciarsi dalle parti di Oblak, Griezmann apre le marcature al 35′ con un colpo di testa indirizzato suo primo palo, suggerito da una bellissima parabola di Saul.

I blaugrana, in evidente affanno, cercano una reazione affidandosi alla solita MSN, questa volta però poco reattiva e pericolosa rispetto al solito. Forte del vantaggio, l’Atletico Madrid non si chiude n difesa ma continua ad attaccare, grazie anche ad un Griezmann in splendida forma.

Proprio il francese nella ripresa sciupa due ottime occasioni per raddoppiare il vantaggio: prima viene bloccato da Mascherano, che intercetta alla perfezione un suggerimento di Koke; poi non riesce ad avventarsi su un pallone vagante in area. A far tremare ancora una volta il Barcellona è Godin al 53′ con il suo tiro di testa che fa solamente tremare la traversa della porta difesa da Ter Stegen.

Il Barcellona, davvero irriconoscibile, prova ad aumentare i giri soltanto negli ultimi minuti della partita: salta il tiki-taka e tutti gli schemi di Luis Enrique, prevale la corsa e le giocate d’istinto affidate all’attacco stellare. Ma questo non basta perché all’88’ ci pensa ancora Griezmann a punire i blaugrana trasformando magistralmente un calcio di rigore causato da un fallo di mano di Iniesta. Nei minuti di recupero anche il Barcellona reclama un fallo di rigore per un altro colpo di mano, questa volta di Gabi, ma l’arbitro assegna soltanto un calcio di punizione al limite: è una delle ultime azioni della partita che incorona il Cholo, vero trascinatore di una squadra quasi perfetta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *