Chievo Verona-Sampdoria 1-1, cronaca e tabellino

Gara ricca di episodi quella del Bentegodi, con un Chievo più vivace e una Sampdoria che dopo i primi quindici minuti ha sofferto l’organizzazione degli uomini di Maran.

Reti: 8′ Eder, 34′ Inglese

chievo
(Chievo Verona a San Siro – Foto: Salvatore Suriano)

Al 6′ prima azione dei padroni di casa con Meggiorini che scambia con Inglese ma i blucerchiati se la cavano. 8′ minuto la Samp passa: Carbonero si inventa un passaggio filtrante per Eder che, con freddezza, buca Bizzarri. Ospiti in vantaggio. Al 20′ si fa vedere il Chievo: da fuori Inglese prova l’azione personale. Palla che esce di pochissimo. Ancora Inglese, spina nel fianco dei liguri, ci riprova imbeccato da Castro, anche in questa occasione la palla esce di un niente. Il pari è nell’aria e arriva al 34′ con l’instancabile Inglese: Meggiorini crossa da sinistra, difesa Samp completamente ferma e davanti alla porta, l’attaccante veneto sigla il pari. Su un altro tentativo del Chievo si spegne la prima frazione di gioco e Gavillucci manda tutti negli spogliatoi.

Squadre di nuovo in campo ed è ancora la squadra di Maran a fare la partita, i blucerchiati invece sembrano intimoriti davanti ad una compagine così arrembante e così messa bene in campo. 51′ prima azione pericolosa della gara; Meggiorini va sul fondo e la mette in mezzo per Castro che calcia con sicurezza, è Mesbah a negare la gioia del goal al centrocampista argentino. Al 58′ sono gli uomini di Zenga a tentare l’affondo con Barreto che fa partire una gran botta che viene deviata in angolo.
66′ ancora Chievo, punizione di Birsa per Cacciatore che mette a lato. Due minuti dopo i blucerchiati provano ad uscire dalla propria area e lo fanno con Muriel che a tu per tu con Bizzarri che si esibisce in un’ottima parata. 74′ è la volta di Paloschi che di testa mette a lato di pochissimo. 81′ si vede la Sampdoria con Barreto che raccoglie un cross e calcia non distante dal palo. L’arbitro concede tre minuti di recupero e c’è tempo per una grande parata di Viviano che compie un autentico miracolo su Paloschi.
Finisce qui la gara del Bentegodi: Chievo e Samp si dividono la posta in palio anche se la prova dei blucerchiati lascia più di una perplessità, meglio i veneti, che forse avrebbero meritato qualcosa in più.

Chievo Verona: Bizzarri 6.5, Cacciatore 6, Gamberini 7, Dainelli 6, Gobbi 5.5, Castro 6.5, Radovanovic 6, Hatemaj 6, Birsa 6.5, Inglese 7, Meggiorini 6.5, (Paloschi 6.5, Pepe s.v, Rigoni s.v)

Sampdoria: Viviano 7, Cassani 5.5, Silvestre 6, Zukanovic 5.5, Mesbah 6, CCarbonero 6.5, Fernando 5, Barreto 6, Ivan 5, Eder 7, Muriel 5, (Palombo 6, Soriano s.v, Cassano s.v)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *