Como-Brescia 1-3: Ebagua croce e delizia per i lariani, Caracciolo torna e segna

COMO – Allo stadio “Giuseppe Sinigaglia” si gioca per la settima giornata di Serie B Como-Brescia. Dopo 12 anni torna questo derby lombardo: padroni di casa con la coppia Ebagua-Gerardi, per il Brescia Geijo unica punta.

Fonte: soccermagazine.it (C)
Fonte: soccermagazine.it (C)

Dopo un minuto arriva la prima ammonizione, per Camilleri. Gli ospiti passano però in vantaggio al 3°: cross di Kupisz per Abate che lasciato solo batte Crispino. Si fa vedere Ebagua al 7°, ma calcia debolmente. L’attaccante non sbaglia però cinque minuti dopo: lancio di Borghese, bruciato Caracciolo e sinistro fulmineo sotto la traversa per il pareggio. Botta e risposta al quarto d’ora: prima Mazzitelli prova l’eurogol, ma palla a lato, poi Ebagua trova un’ottima respinta di Minelli. Alla mezz’ora rigore per il Brescia: ammonito Marconi per un tocco su Mazzitelli, dal dischetto va Geijo che riporta in vantaggio le Rondinelle. Al 35° su punizione uscita insicura di Minelli, ma l’attacco lariano non ne approfitta. Ammonito anche Mazzitelli. Al 41° ancora pericoloso Ebagua: cross di Marconi ed il colpo di testa finisce alto di poco. Al 45° sinistro di Gerardi sull’esterno della rete. Finisce il primo tempo, 1-2.
Si riparte senza cambi. Ammonito dopo due minuti Bessa che sgambetta Kupisz. Giallo anche per il primo marcatore, Abate. Al 9° Ebagua va ancora in rete, ma stavolta in fuorigioco e l’arbitro annulla. Al 13° corner di Embalo, Geijo prolunga di tacco e Caracciolo in rovesciata manda fuori di poco. Ammonito Castellini. Al quarto d’ora entra Casoli per Jakimovski. Al 18° punizione di Gerardi sventata in corner da Minelli. Al 25° ammonito Borghese. Entra Dall’Oglio per Mazzitelli. Alla mezz’ora Gerardi chiede un rigore, protesta e viene ammonito. Alla mezz’ora esordiscono in stagione Caracciolo per il Brescia, al posto di Geijo, e Ganz per Minotti nel Como. Al 35° entrata killer di Ebagua che lascia il Como in dieci uomini, ma un minuto dopo sfiora il pareggio con Sbaffo che dalla distanza colpisce la traversa. Ammonito anche Cassetti nei comaschi. Ancora cambi: dentro Lancini per Camilleri e Bentivegna per Sbaffo. Al 44° errore di Casoli che perde palla, la recupera Andrea Caracciolo che fulmina Crispino: dopo cinque mesi di infortunio l’Airone torna in campo e non manca al gol. Non succede altro, tre punti per il Brescia che ritrova il suo bomber, il Como resta in fondo alla classifica.

IL TABELLINO:
COMO (3-5-2): Crispino; Borghese, Garcia, Cassetti; Bessa, Minotti (77° Ganz), Marconi, Sbaffo (86° Bentivegna), Jakimovski (62° Casoli); Ebagua, Gerardi. A disposizione: Casasola, Ntow, Benedicic, Madonna, Andrenacci, Ambrosini. Allenatore: Sabatini.
BRESCIA (4-2-3-1): Minelli; Castellini, Venuti, Antonio Caracciolo, Camilleri (85° Lancini); Mazzitelli (70° Dall’Oglio), Abate; Kupisz, Embalo, Martinelli; Geijo (74° Andrea Caracciolo). A disposizione: Marsura, Maidat, Coly, Rosso, Serraiocco, Morosini. Allenatore: Boscaglia.
ARBITRO: Aureliano.
MARCATORI: Abate al 3°, Ebagua al 12°, Geijo su rig. al 31°, Andrea Caracciolo all’89°.
AMMONITI: Camilleri, Marconi, Mazzitelli, Bessa, Abate, Castellini, Borghese, Gerardi, Cassetti.
ESPULSO: Ebagua all’80°.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *