Coppa Italia, Juve-Inter 3-0, le pagelle dei neroazzurri: disastro Murillo

Una brutta Inter viene travolta dalla Juventus a Torino che vince 3-0 e ipoteca la finale di Coppa Italia.

Murillo - Fonte: www.inter.it
Murillo – Fonte: www.inter.it

Si salvano in pochi, la maggior parte dei giocatori offre una prestazione deludente.

Handanovic 6: sui gol non ha colpe, per il resto ha poco da fare e si porta a casa la sufficienza anche oggi.

D’Ambrosio 5,5: il terzino combina poco, soprattutto in attacco, poco incisivo anche lui non emerge e anche per lui la sufficienza non arriva.

Murillo 4,5: partita pessima per il colombiano che, da diverse partite, appare in affanno. Espulso per doppia ammonizione, oggi sbaglia parecchio e non è lucido sugli interventi, causa il rigore e si fa espellere con un intervento ingenuo, sarà assente al ritorno.

Miranda 6: pesa l’ammonizione che gli farà saltare il ritorno, nel complesso però è sufficiente, rispetto ai compagni sembra lucido e attento, uno dei pochi a salvarsi.

Nagatomo 5: ha sulla coscienza il rigore e anche il rosso a Murillo, nel complesso ha quindi molte colpe, il duello con Cuadrado è imbarazzante, così come tutta la sua partita, il giapponese non ne ha azzeccata una.

Kondogbia 5,5: altra brutta partita per il francese che dimostra di essere sempre un corpo estraneo, lento, disattento, autore di errori grossolani e mai davvero d’aiuto, la sufficienza per lui è sempre un miraggio.

Medel 5,5: la grinta e la voglia di lottare non la perde mai, però non risulta incisivo, raccoglie palloni ma non riesce a giocarli al meglio, fino al 90’ è attento ma manca sempre quel qualcosa in più.

Melo 5:  il brasiliano non gioca una buona partita, troppo lezioso e disattento, colpevole sul gol del 3-0, assolutamente negativo. (64’ Brozovic 5,5)

Biabiany 5,5: alterna buoni momenti a disattenzioni di livello, cerca di sfruttare la velocità ma questo non basta, anche lui non riesce ad incidere nell’area offensiva, sterile come gli altri compagni di reparto. (77’ Icardi sv)

Jovetic 5,5: l’errore sul possibile gol del 2-1 è l’emblema della sua partita, il montenegrino non incide, non è presente e non riesce mai a rendersi pericoloso, con i compagni si trova poco e il risultato è deludente.

Ljajic 6: come al solito ci prova, l’impegno non manca ma i risultati comunque non arrivano, ancora una volta è uno dei pochi a meritarsi la sufficienza anche in questo momento di difficoltà. (80’ Juan Jesus sv)

Mancini 5: questa formazione funziona poco, la sua squadra non attraversa un buon momento e il tecnico sembra non trovare la via d’uscita, intanto dal mercato arriva Eder mentre alla squadra servirebbe un centrocampista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *