Destro spezza gli equilibri: Udinese sconfitta 0-1 dal Bologna – Cronaca e pagelle

La venticinquesima giornata di Serie A offre nel pomeriggio domenicale di San Valentino la sfida tra Udinese e Bologna, due squadre alla ricerca di punti utili per prendere ancora più le distanze dalla zona retrocessione.
Le due formazioni si dispongono con i soliti schieramenti: i friulani scendono in campo con un 3-5-2, schierando in avanti la coppia MatosThereau; il 4-3-3 degli emiliani dispone in avanti Destro supportato da Giaccherini e Mounier.

Kuzmanovic. Fonte: inter.it
Kuzmanovic. Fonte: inter.it

Parte forte la gara, con il Bologna che spinge in avanti ma anche subisce la prima azione pericolosa. Il cross di Kuzmanovic al 8′ va a cercare Thereau, che manca l’impatto col pallone solo per l’anticipo di Morleo. Al 11′ è l’attaccante francese a tentare l’assist, ma il suo cross non viene impattato da Matos a 5 metri dalla porta. Risponde due minuti dopo Destro con una punizione dai 20 metri che Karnezis alza sopra alla traversa. Spingono ancora i rossoblu con la punta ex Roma che gira palla sull’accorrente Donsah, ma il suo destro al volo viene murato da Armero. Grande occasione al 21′ per gli ospiti, che vanno al tiro con Mounier: il tiro viene deviato da Danilo e la palla sbatte sul palo per tornare poi in campo. Passa un minuto e sugli sviluppi di un calcio d’angolo Maietta manca per un soffio l’impatto col pallone a due passi dalla porta. Insiste il Bologna: al 25′ Giaccherini crossa il pallone in mezzo all’area per Donsah, ma il suo colpo di testa è fuori misura e per poco esce di lato alla porta. L’Udinese ci mette cinque minuti a rimettere equilibrio in campo ed andare nuovamente alla conclusione con Kuzmanovic, che da due passi colpisce a botta sicura e solo un colpo di reni di Da Costa impedisce ai padroni di casa di andare in vantaggio mettendo la palla sul palo. La successiva conclusione sbilanciata di Armero viene controllata dalla difesa bolognese ed allontanata. Ora sono i bianconeri a spingere, che vanno vicinissimi alla rete al 36′ con il cross di Halfredsson che taglia tutta l’area e solo per poco Matos non riesce ad impattarlo. Il Bologna prova a difendersi con la trappola del fuorigioco, riuscendo il più delle volte a disinnescare le sortite offensive nemiche. L’ago della bilancia della sfida rimane sui padroni di casa fino al 45′, quando l’arbitro fischia la fine della prima metà di gara.
Le due squadre idealmente si dividono il primo tempo in due, con il Bologna che ha spinto nei primi 25 minuti ed ha poi lasciato il campo all’Udinese. Entrambe le formazioni hanno mostrato ottime sortite offensive ed hanno colto un palo a testa, rendendo questa prima metà davvero emozionante.

Mattia Destro (Fonte: BolognaFc.it)
Mattia Destro (Fonte: BolognaFc.it)

Nessuna sostituzione durante l’intervallo, con la partita che riprende con ritmi più ovattati rispetto al primo tempo. E’ sempre il Bologna che preme il piede sull’acceleratore e Donadoni decide di inserire Rizzo al posto di Mounier, poco in vista in questo incontro. Pochi minuti dopo anche per l’Udinese c’è il primo cambio: Duvan Zapata entra in campo per sostituire Matos per dare più peso in attacco. Torna in avanti l’Udinese, che decide di inserire anche Bruno Fernandes al posto di Kuzmanovic per dare più estro alla manovra. La gara si fa più dura, con le squadre che si sbilanciano meno e sono più accorte nella fase difensiva. Al 69′ una punizione di Lodi sulla sinistra finisce al centro dell’area, dove la difesa rossoblu riesce ad anticipare l’attacco avversario e a mettere la palla in calcio d’angolo. Prima ammonizione per Gastaldello al 72′ che salta scomposto a braccia aperte su Zapata a metà campo. Continua ad attaccare l’Udinese con un contropiede manovrato, conclusosi con il tiro dal limite al volo di Thereau fuori di poco. Secondo cambio nel Bologna: entra Floccari ed esce Donsah, con gli emiliani che si preparano a spingere di più. Per i padroni di casa arriva l’ultima sostituzione, con il momento di Antonio Di Natale in campo per Thereau. Al 78′ il Bologna sblocca l’incontro: punizione da metà campo con un lancio preciso per la testa di Floccari che la gira su Destro, l’attaccante va in dribbling e con un cambio di piede fa un tiro secco sul primo palo che trafigge Karnezis e porta i suoi sullo 0-1. Replica bianconera quasi immediata, con Halfredsson che al 80′ tenta un cross morbido per Zapata anticipato da Da Costa; sulla respinta conclusione al volo di Di Natale che finisce tra le mani del portiere rossoblu. Dopo il vantaggio del Bologna la partita si trasforma in un assalto dell’Udinese alla ricerca del pareggio, a cui Donadoni replica con l’ultima sostituzione: Brighi entra in campo al posto di Destro. Incornata di Felipe al 86′ che si schianta sul palo dopo una punizione pennellata dalla trequarti da Lodi. Grande occasione per Zapata al 89′, che servito da Lodi ed in dribbling secco su Mbaye sbaglia il diagonale spedendo la sfera fuori di lato. Il primo dei sei minuti di recupero si apre con una rete annullata a Di Natale, in evidente posizione di fuorigioco dopo l’assist di tacco di Zapata. Questa è l’unica emozione in campo, con l’Udinese che conclude l’incontro con una serie di sortite offensive senza risultato.

Gara dall’alto tasso tecnico, che ha regalato molti brividi e soprattutto ha divertito. Per quello visto in campo l’Udinese avrebbe meritato qualcosa di più, con il pareggio che avrebbe dato il giusto ad ogni formazione. Il Bologna strappa tre punti importantissimi in trasferta con Destro decisivo con un guizzo tecnico, accompagnato da una prestazione di squadra apprezzabile.

IL TABELLINO 
UDINESE 0-1 BOLOGNA
Udinese (3-5-2): Karnezis 5.5; Heurtaux 6, Danilo 5.5, Felipe 6.5; Edenilson 5.5, Kuzmanovic 6.5 (dal 64′ Fernandes 5.5), Lodi 6, Halfredsson 6, Armero 6; Matos 5.5 (dal 58′ Zapata 5.5), Thereau 6.5 (dal 76′ Di Natale 6). A disp.: Perica, Meret, Balic, Coppolaro, Guilherme, Romo, Piris, Widmer, Adnan. All.: Stefano Colantuono.
Bologna (4-3-3): Da Costa 6.5; Mbaye 5.5, Maietta 6, Gastaldello 6, Morleo 6; Donsah 6.5 (dal 75′ Floccari 6), Diawara 6, Taider 6; Mounier 5.5 (dal 55′ Rizzo 6), Destro 7 (dal 84′ Brighi s. v.), Giaccherini 6. A disp.: Crisetig, Masina, Pulgar, Stojanovic, Ferrari, Constant, Oikonomou, Zuniga, Brienza. All.: Roberto Donadoni.
Marcatori: al 78′ Destro (B)
Ammonizioni: Gastaldello (B)
Espulsione: –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *