Empoli- Genoa 2-0. La cronaca della partita

Gara insidiosa quella che attende i rossoblu in terra toscana e lo si capisce subito, già dalle prime battute.

Massimo Maccarone. Fonte: empolifc.com
Massimo Maccarone. Fonte: empolifc.com

Gli uomini di Gasperini devono conquistare i tre punti per provare a dare seguito al risultato positivo ottenuto contro in Chievo tra le mura amiche, mentre i padroni di casa devono provare a mettere fieno in cascina per ottenere una salvezza che, ad oggi, è tutt’altro che certa.

Fischio di inizio ed è subito l’Empoli a rendersi insidioso con Zielinski che, con un potente sinistro, impegna pericolosamente Perin. 9′ è ancora il polacco che sfiora la rete scheggiando la traversa. 32′ Krunic devia un passaggio di Maccarone e spara alto, ma padroni di casa che fanno la partita. 35′ si salvano gli ospiti con Perin che ferma sulla linea una punizione di Paredes.

Al 37′ ci prova il Genoa: Rincon raccoglie un cross di Tino Costa respinto da Skorupski, ma non riesce a dare al pallone la giusta traiettoria. I rossoblu tentano e riescono ad uscire dalla loro area e a mettere in difficoltà gli avversari e hanno una buona occasione con Pavoletti. Si va verso la chiusura della prima frazione e le due squadre sembrano andare verso lo 0-0 quando Krunic trova la rete del vantaggio. Azione corale dell’Empoli: buono lo spunto di Zielinski per Pucciarelli che sfiora ma non riesce a colpire, al suo posto si inserisce Krunic che supera Perin e porta in vantaggio i toscani. Si va al riposo sull’ 1-0.

 

Squadre di nuovo in campo e padroni di casa che sembrano entrare anche in questo secondo tempo con il piglio giusto. Al 57′ arriva il raddoppio. Krunic imbecca Maccarone che colpisce la traversa, la palla torna in campo e Zielinski, di testa, spedisce in rete. 2-0 Empoli. La partita scorre senza grandi colpi di scena con un Genoa sottotono e un Empoli che gioca in tranquillità e non mette mai in discussione il vantaggio. All’83’ ancora i toscani che costringono Cissokho a salvare sulla linea ancora su uno scatenato Krunic.

Dopo 4 minuti di recupero il direttore di gara fischia la fine dell’incontro. Empoli che conquista tre punti importantissimi a seguito di una prestazione convincente. Gasperini invece avrà quattro giorni per preparare la partita di mercoledì e archiviare una prestazione deludente che ha mostrato più di qualche lacuna tattica e caratteriale. Forse la peggior partita di questa stagione per i liguri.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *