Europa League, il Napoli ai sedicesimi da imbattuto: 5-2 sul Legia

Fra i pochi tifosi presenti al San Paolo il Napoli versione Europa League si impone sul Legia Varsavia per 5-2 ed accede ai sedicesimi a punteggio pieno.

Dnipro-Napoli fonte: Kian Andrea Saggiadi
Dnipro-Napoli fonte: Kian Andrea Saggiadi

I partenopei prendono da subito in mano le redini del gioco e mettono i brividi alla difesa del Legia prima con un tiro sbilenco di Insigne e poi con una punizione di Mertens, bloccata da un bellissimo intervento di Kuciak. Per gli azzurri l’occasione più limpida capita al 19′ con David Lopez che, complice anche una maldestra deviazione di Pazdan, spedisce il pallone direttamente sulla traversa. I polacchi provano ad avanzare sfruttando la velocità di Kucharczyk, ma l’attento difesa di casa neutralizza bene ogni pericolo.

Il Napoli passa meritatamente in vantaggio al 32′ con il primo goal in maglia azzurra si Chalobah: il giovanissimo centrocampista inglese beffa Pazdan con un tunnel e con un mezzo pallonetto spedisce il pallone in rete. La squadra di Sarri continua ad d attaccare e solamente sette minuti più tardi trova anche il raddoppio ad opera di Insigne che approfitta di un disastroso passaggio all’indietro di Jodłowiec per rubare il pallone e mandarlo in porta.

Nella ripresa, dopo un goal annullato a Chiriches per un presunto fallo di El Kaddouri, il Legia trova la sua prima vera occasione con Bereszynski che da due passi dalla porta viene bloccato da Strinic. Nonostante qualche buona giocata dei polacchi è sempre il Napoli ad andare in goal, questa volta con il neo entrato Callejon che, appostato sul secondo palo, sfrutta l’assist di Mertens siglare il suo quinto goal in Europa League.

Ormai in dominio della partita, i partenopei allentano la presa e permettono agli ospiti di accorciare le distanze al 62′ con Vranjes che buca la porta di Gabriel con il suo mancino a giro. A rimettere in ghiaccio la partita ci pensa Mertens che solamente tre minuti dopo la rete subita cala il poker con un tiro dai venti metri che rimbalza sul palo e termina in porta. Dopo il clamoroso salvataggio sulla linea di Lewczuk e il palo di Callejon, Mertens fa divertite i suoi tifosi e trova la personale doppietta con un tiro dai venti metri che si infila nel sette. Qualche istante prima del triplice fischio c’è gloria anche per Prijovic che di testa firma il 5-2.

Anche con tante riserve in campo il Napoli lascia davvero poco spazio agli avversari, intimoriti e mai davvero pericolosi. Gli azzurri accedono dunque ai sedicesimi di Europa League da imbattuti; diversa la sorte del Legia che con il pareggio fra Midtjytlland e Brugge è costretto a dire addio alla competizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *