Europa League, pokerissimo Napoli: Midtjylland KO e sedicesimi in tasca

Con quattro vittorie in quattro gare di Europa League il Napoli si qualifica matematicamente alla fase successiva del torneo. Il 5-0 inflitto al Midtjylland scaccia via tutte le paure dopo lo 0-0 maturato a Genova e permette ai tifosi azzurri di sognare ancora. La squadra di Sarri annienta i danesi trascinata da un grande Gabbiadini, autore di una doppietta, e da Insigne che con la sua grande giocata per El Kaddouri permette agli azzurri di aprire le marcature.

Dnipro-Napoli fonte: Kian Andrea Saggiadi
Dnipro-Napoli fonte: Kian Andrea Saggiadi

Primo tempo tutto di stampo azzurro, con il Napoli che tiene a bada il Midtjylland e mette in mostra le sue qualità offensive fin dai primi minuti con le grandi giocate di Gabbiadini ed Insigne. È proprio un lampo di genio di quest’ultimo a permettere al Napoli di sbloccare la partita: l’attaccante napoletano serve in profondità El Kaddouri che beffa la difesa e mette la palla in rete a tu per tu con Andersen. Il vantaggio non placa la squadra di Sarri, sempre riversata in avanti e alla ricerca del goal del 2-0 che arriva al 21′ grazie a Gabbiadini che sfrutta al meglio una respinta del portiere per siglare il doppio vantaggio.

La squadra danese non si affaccia mai dalle parti di Pepe Reina complice anche la perfetta gestione del vantaggio da parte dei partenopei che chiudono la partita ancora prima dell’intervallo con la doppietta personale di Gabbiadini che questa volta, servito da David Lopez, insacca la palla in rete da buona posizione.

Il Midtjylland prova timidamente ad avanzare ad inizio ripresa, ma a dominare la partita è sempre il Napoli che al 56′ trova addirittura il poker ad opera di Maggio che, dopo una veloce progressione sulla fascia destra, si accentra e in scivolata firma il 4-0. Gli azzurri non lasciano spazi agli avversari che rinunciano del tutto ad attaccare restando ancora tutti arroccati in difesa.

Prima del triplice fischio gli azzurri trovano anche la manita con il bel colpo di testa di Callejon sugli sviluppi di un corner. Con questa vittoria gli azzurri consolidano ancora di più il primato del girone si qualificano con due gare d’anticipo alla fase ad eliminazione diretta.