Europa League, Rosenborg-Lazio 0-2: le pagelle dei biancocelesti, Djordjević il migliore

Rosenborg-Lazio finisce 2 a 0 per i biancocelesti.  

Djordjevic a Formello fonte: Alessandra Fanciano
Djordjevic a Formello fonte: Alessandra Fanciano

A Lerkendal gli uomini di Pioli esprimono un buon calcio ritrovando un grande Djordjević. Prestazione più che sufficiente per tutti, il risultato poteva essere più pesante. Di seguito le pagelle dei laziali.

Berisha 6: inoperoso per quasi un tempo, poi effettua interventi che gli valgono la porta inviolata.

Konko 6: si gioca poco dalla sua parte, ma quando viene chiamato in causa si fa trovare sempre pronto.

Gentiletti 6,5: partita ordinata, nelle poche azioni avversarie è concentrato.

Hoedt 7: attentissimo in difesa, peccato per il gol annullato. La sua gara è ordinata, nel finale preziosi i suoi anticipi.

Radu 7: capitano onnipresente, un muro sulla fascia. In campionato non è più titolare, ma dopo una prestazione così autorevole Pioli dovrà ricredersi.

Morrison 7: Pioli lo fa partire titolare e lui non delude. Nel primo tempo è in tutte le azioni laziali. Se giocava nel Manchester United ci sarà stato un perchè. (Dal 75′ Mauri 6: dà consistenza alla squadra nel finale dopo l’espulsione di Keita).

Cataldi 6: imposta molto bene, poi sparisce un po’ dal gioco. La squadra spinge molto sulle fasce e lui non viene molto coinvolto.

Onazi 7: sforna assist di alto livello, un motore a centrocampo. Cerca sempre il dialogo con i suoi compagni. Prova importante questa sera.

Kishna 7,5: si muove su tutto l’asse d’attacco e convince dopo gli ultimi minuti della sfida contro il Milan. Più di una volta si è sacrificato anche in copertura. Salta l’uomo con grande facilità, come il suo amico Keita.

Djordjević 7,5: esordio europeo con la maglia biancoceleste. Pronti e via, sfrutta un calcio d’angolo e di testa manda in rete. La squadra lo cerca e al trentesimo trova il secondo gol personale con grande recupero di palla in centrocampo. Se gioca sempre così potrà dire la sua anche in campionato. (Dal 65′ Matri 6: aiuta a far salire i suoi compagni, un po’ più di concretezza e avrebbe trovato il gol).

Candreva 6: fa il suo in entrambe le fasi di gioco, non sfrutta la volata a tu per tu con Hansen. (Dal 46′ Keita: rientra dopo un mese di stop in grande forma. Buoni spunti e accelerazioni. I suoi dribbling portano in avanti la squadra. Ingiustificabile la sua reazione con Helland. Cartellino rosso e un voto in meno).

All. Pioli 7: le seconde linee gli danno una risposta importante, tante le sorprese che lo metteranno in difficoltà per le scelte future. Il Rosenborg non si è dimostrato un avversario temibile, ma una prova del genere dà morale in vista del derby.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *