FA Cup, trionfo United: steso il Palace solo ai tempi supplementari

Dopo una lunghissima partita, arrivata fino ai tempi supplementari, il Manchester United batte il Crystal Palace per 2-1 e si aggiudica la 12esima coppa della sua storia. Assieme ai tifosi dei Red Devils festeggiano quelli del West Ham, qualificato alla prossima edizione dell’Europa League.

Wembley. Fonte: Wikipedia
Wembley. Fonte: Wikipedia

Il primo tempo è decisamente in favore del Manchester United che gestisce al meglio la partita e non permette al Palace di trovare buoni occasioni. Il primo squillo della partita arriva da Rashford, che servito da Martial non riesce a superare la difesa avversaria. Al 23′ anche Mata prova a pungere le Eagles sfruttando un rimpallo fortuito, ma trova la pronta opposizione del portiere avversario.

La ripresa si apre con l’incredibile traversa di Fellaini che dai 10 metri mette soltanto i brividi ad un immobile Hennessey. La partita si blocca soltanto nel finale del secondo tempo: al 78′ il Crystal Palace passa incredibilmente in vantaggio grazie al destro del neo entrato Puncheon; soltanto tre minuti più tardi il Manchester United riesce ad agguantare il pareggio con Mata, servito da un grandissimo Rooney che dribbla cinque avversari prima di servire il compagno.

La partita si posta dunque sui tempi supplementari: nel primo tempo Bolaise prova a beffare i Red Devils, rimasti in dieci uomini a causa dell’espulsione di Smalling per somma di ammonizioni. Sono gli ultimi 15 minuti a decidere le sorti della partita: al 111′ Lingard buca la porta di Hennessey con un tiro di collo destro e fa esplodere di gioia tutti i tifosi dello United presenti a Wembley.

È il primo titolo dopo tre anni di digiuno per i Red Devils, che tornano ad alzare al cielo la porta dopo nove anni. Sfumano i sogni europei del Crystal Palace, la vera sorpresa di questa edizione della FA Cup.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *