Fiorentina-Udinese 3-0, pagelle viola: squadra lenta ma incisiva, vittoria per ripartire.

La Fiorentina vince ampiamente contro una modesta Udinese e dà segno di ripresa dopo l’imbarazzante sconfitta di Roma.

Fonte: Federico Berni

Esordio di Saponara.

Torna a segnare Borja Valero.

PAGELLE FIORENTINA

TATARUSANU 6,5: sicuro sempre, esce con tempismo perfetto e non sbaglia nulla.

TOMOVIC 6: copre bene e non commette errori come altre volte. Preciso nelle chiusure e negli “alleggerimenti”

GONZALO RODRIGUEZ 6: qualche sbavatura di troppo ma in una prestazione discreta non si sono notate. Può crescere come condizione

ASTORI 6,5: buona gara, giocata con sicurezza e tranquillità. Sempre attento e determinato

MILIC 5,5: insufficiente perchè non va mai in profondità da solo, torna sempre sul difensore dietro e spesso l’azione che si svolge al limite dell’area avversaria, si perde verso il suo portiere.

CHIESA 6,5: tanto impegno e determinazione. Schermaglie per tutta la partita con Samir, al limite anche di una sanzione severa e del farsi male. Indispensabile.

VECINO 6,5: primo tempo molto bene giocando da playmaker con Badelj incontrista. Secondo tempo torna al suo ruolo ma la sostanza non cambia (dal 29′ s.t. SAPONARA 6: esordio in maglia viola con ottima impressione e movimenti giusti)

BADELJ 6: senza infamia e senza lode, tuttavia non commette errori particolari.

BORJA VALERO 6,5: gioca molto bene e porta la squadra a vincere la gara. Mantiene un ritmo lento perchè la sua condizione del momento è questa, ma va bene.

BERNARDESCHI 6,5: giocatore a tutto campo. Segna un rigore da manuale. Peccato per l’ammonizione che gli farà saltare la prossima partita con il Milan. (dal 39′ s.t. TELLO s.v.)

BABACAR 6: se non avesse segnato un bel gol, sarebbe stato un voto nettamente insufficiente perchè il suo impegno è stato scarso. E’ stato l’uomo in meno per gran parte della gara. Si perde in proteste e gesti infantili ad ogni fallo subito o ad ogni errore che commette.  (dal 23′ s.t. KALINIC 6,5: come al solito, entra e la partita si modifica in positivo)

Allenatore PAULO SOUSA 5,5: la squadra mostra di essersi ripresa mentalmente dalla sconfitta dell’Olimpico. I cambi che effettua sono quasi “provocatori” e francamente incomprensibili in quanto fra 4 giorni c’è la partita a Monchenglabach e domenica prossima San Siro con il Milan. Ma chi vince ha ragione e quindi bene così.

ARBITRO Sig. MARIANI 6: non va molto bene, soprattutto per le sviste dei collaboratori come il guardalinee di stanza sotto la tribuna scoperta. Assegna il rigore alla Fiorentina e ci sta, lascia correre alcune, ripetute, scorrettezze fra i vari giocatori.