Germania, parla Löw: “Non vedo differenza tra l’Italia di Conte e quella di Ventura. Abbiamo rispettato il San Marino”

Ci siamo quasi, manca un solo giorno e sarà di nuovo Italia-Germania, proprio come quattro mesi fa, dove gli azzurri di mister Conte vennero eliminati ai rigori. Joachim_Löw  Kochel86Ora c’è Ventura, pronto a prendersi la rivincita, anche se è un’amichevole, ma ha sempre quel sapore particolare. Alla vigilia ha parlato il ct dei tedeschi, Joachim Löw:“Non vedo grandi differenze tra la Nazionale di Ventura e quella di Conte – ha dichiarato in conferenza stampa il ct tedesco – Mi aspetto una squadra organizzata tatticamente, brava a studiare l’avversario e forte sia in fase difensiva che offensiva. L’incontro col Papa? E’ stato molto emozionante, l’ingresso al Vaticano ci ha toccato e le parole del Pontefice sono state illuminanti. E’ stata una bella giornata per tutta la squadra”.

E, spostandoci verso la polemica sul San Marino dopo le parole pesanti di Muller, appella: “Dal nostro punto di vista c’è stato rispetto, abbiamo continuato a giocare indipendentemente dal numero di gol. Giocatori forti come Muller sono abituati a giocare partite competitive, ad affrontare dei professionisti mentre a San Marino molti sono dilettanti. Ma non c’è stata mancanza di rispetto”.

Sulla Germania, invece: “Bisogna conoscere i giocatori, seguirli anche quando non sono in Nazionale e tenere vivi i contatti con loro. Abbiamo tanti calciatori di esperienza che guidano quelli più giovani. Gomez ha un ematoma alla coscia, sarà decisivo l’allenamento di oggi per decidere sul suo impiego. Ha avuto molti infortuni, è partito in ritardo rispetto agli altri. La fiducia la può ritrovare soltanto con il gol, ha fatto una scelta di carriera importante con il Wolfsburg. In porta giocherà Leno, poi ci saranno altri giovani.”

Flavio Ponissi

Flavio Ponissi

Sicignano Degli Alburni-Salerno. Aspirante giornalista sportivo. Amante del calcio, quello vero.