Il personaggio della settimana, Champions League: Casillas e Buffon, due portieri da record

Champions League: Casillas e Buffon incassano…record!

Iker Casillas - Fonte: Дмитрий Неймырок (Wikipedia)
Iker Casillas – Fonte: Дмитрий Неймырок (Wikipedia)

Due bandiere, due nazionalità, due ricche carriere, due portieri diversi ma accomunati dalla vasta collezione di riconoscimenti e premi, primo fra tutti quello di aver conquistato il cuore dei rispettivi tifosi. Parliamo di Iker Casillas e di Gigi Buffon, senz’altro due dei portieri più rinomati di sempre, anche per la fedeltà alla maglia che ha caratterizzato e caratterizza tuttora le loro carriere, e scelti da noi quest’oggi per i record centrati da entrambi nel terzo turno di Champions League.

Partiamo dallo spagnolo Iker Casillas del quale emerge da sempre l’attitudine a stabilire primati. L’ultimo record è il primo con la maglia del Porto, dove giunge questa estate dopo aver scritto un pezzo di storia del Real Madrid. E dopo ben 25 anni alla Casa Blanca, si è trattato di un addio, come si legge nel comunicato, ricco di “milioni di sensazioni e una memoria piena di speranze, gioie, sacrifici, sforzi e trionfi unici. Iker Casillas ha fatto sì che il nostro simbolo fosse ancora più grande: è stato il nostro capitano e qui ha forgiato la sua leggenda da quando arrivò che aveva solo 9 anni”. Una leggenda dunque, che ha difeso la maglia dei blancos per 25 anni sui 113 totali della storia del club, diventando “uno dei nostri grandi simboli e si è guadagnato il rispetto, l’affetto, l’ammirazione e l’amore dei tifosi al di là dei colori e dei sentimenti”. Senza parlare poi dei titoli a livello personale conquistati da Casillas: “3 Champions, 1 Mondiale per Club, 2 Intercontinentali, 2 Supercoppe europee, 5 Liga, 2 Coppe del Re e 4 Supercoppe di Spagna con il Real Madrid; 1 Mondiale e 2 Europei con la nazionale spagnola, Trofeo Zamora, Trofeo Bravo, 5 volte miglior portiere del mondo, Premio Principe delle Asturie per lo Sport”, una lista lunga e significativa della carriera di questo numero uno e della storia del Real. “Iker va via, ma il suo esempio resta” riconosce la sua storica squadra, “Grazie perché rappresenti il meglio della nostra storia. Te ne vai, ma non dimentichiamo che apparterrai per sempre al cuore del Real Madrid“. Un’avventura speciale che annovera il portiere pluripremiato nella memorabile storia del Real Madrid.

È col Porto che l’estremo difensore iberico stabilisce un ulteriore primato e, l’ultimo ad entrare a far parte della sua collezione, è di quelli più importanti. I lusitani, martedì sera, battono per 2-0 il Maccabi Tel Aviv e grazie a questo risultato Casillas è infatti diventato il portiere più imbattuto della storia della Champions League. Lo spagnolo conta così il maggior numero di clean sheet: 51 gare nella massima competizione europea per club nelle quali è riuscito a conservare la sua porta inviolata. Primato grazie al quale ha superato in questa importante classifica l’ex portiere di Ajax e Juventus Edwin Van der Sar fermatosi a quota 50. Più giù in classifica ma ancora in attività ci sono invece Victor Valdes e Petr Cech a 45 e Gianluigi Buffon a 37.

E a proposito proprio del collega di Casillas, Gigi Buffon, ricordiamo anche lui come recordman del terzo turno di Champions. Ieri sera il nostro connazionale ha appuntato nella sua carriera un nuovo primato. Scrivendo un altro pezzo di storia della Juventus, il portiere della Nazionale ha superato anche il leggendario capitano della Vecchia Signora, Alessandro Del Piero, in fatto di minuti giocati con la maglia bianconera. Prima della gara di ieri sera contro il Borussia Moenchengladbach, solo 73 minuti separavano Buffon dal Pinturicchio. Si contavano 48794 minuti, contro i 48867 di Del Piero, che ha subìto il sorpasso ad un quarto d’ora dalla fine del match contro i tedeschi. E sebbene a far di un giocatore il mito di un club, il simbolo di una storia come quella della Juventus ci voglia ben altro dei calcoli matematici, da oggi Buffon può annoverare tra i suoi primati quello di essere lo juventino con più minuti giocati nella storia del club torinese. Una curiosità: Del Piero rimane imbattuto invece in fatto di presenze che sono 705 a fronte delle 546 di Buffon in terza posizione alle spalle di Scirea (552).
Ma come detto poco prima al di là dei dati numerici, ciò che fa di un portiere, come Casillas o Buffon, o giocatore che sia, l’emblema di una squadra e l’esempio da seguire, è tutto un insieme di fattori quali dedizione, impegno, orgoglio di portare in alto il nome della propria squadra, passione e fedeltà alla maglia, alla conquista di un nuovo, più importante, record: quello di “rubare” i cuori di tutti i propri sostenitori, e magari quelli dei più scettici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *