Inter-Bologna, 2-1: le reti di Perisic e D’Ambrosio sbloccano il match, ma che paura nel finale…

L’Inter di Roberto Mancini batte il Bologna per 2-1 allo stadio “Giuseppe Meazza” e intasca i 3 punti.

Ivan Perisic (Fonte: Inter.it)
Ivan Perisic (Fonte: Inter.it)

Le reti di Perisic e D’Ambrosio hanno sbloccato il risultato, gli ospiti hanno provato a rispondere con la rete di Brienza. I nerazzurri viaggiano spediti verso il terzo posto e si ritrovano momentaneamente un punto avanti alla Fiorentina, con la partita in meno.

Durante il primo tempo l’Inter si rende protagonista con azioni pericolose e tanta voglia di passare in vantaggio, fin dai primi minuti. Dopo un quarto d’ora di gioco entrambe le formazioni devono fare a meno dei due centravanti Icardi e Destro, out per due infortuni di natura diversa: Kondogbia e Floccari prendono il loro posto. La partita è nelle mani dei padroni di casa che spingono in attacco e cercano più volte il gol con Eder e Ljajic, grazie anche all’onnipresente Perisic, autore di un ottimo match. Il primo tempo si chiude con un guizzo di Miranda, ma il risultato è fermo sulo 0-0, nonostante i nerazzurri abbiano più volte sfiorato il vantaggio.

All’avvio della seconda frazione di gioco le due formazioni appaiono più scariche, l’Inter è meno padrona del campo ma è comunque propositiva; i ritmi calano e le due formazioni si studiano. La prima rete, firmata da Perisic, arriva quasi alla fine della sfida: sugli sviluppi di un calcio d’angolo D’Ambrosio offre una buona palla per il croato che la mette dentro, dopo qualche minuto è D’Ambrosio, autore dell’assist nell’azione precedente, ad andare in gol, sempre sugli sviluppi di un corner. L’Inter vorrebbe blindare il doppio vantaggio, ma deve vedersela con la furia del Bologna che negli ultimi minuti assedia l’area di rigore dei padroni di casa e sembra quasi voler riaprire il match con il gol di Franco Brienza. Ma la rete arriva al 90′ e ormai non c’è più tempo per pareggiare i conti. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *