Inter-Chievo, 1-0: i nerazzurri si risollevano con una rete di Icardi

Allo stadio “Meazza” di Milano si sono incontrate questa sera, nel match valido per la 23esima giornata di serie A, Inter e Chievo.

Mauro Icardi (Fonte: inter.it)
Mauro Icardi (Fonte: inter.it)

I nerazzurri hanno battuto gli avversari grazie alla rete di Mauro Icardi, una vittoria importante e che dà di nuovo fiducia al gruppo di Mancini.

All’avvio del primo tempo il match non regala grandi emozioni, l’Inter prova ad agguantare il vantaggio con Icardi e Kondogbia, ma i nerazzurri non riescono a finalizzare e, dopo mezz’ora di gioco, il risultato è fermo sullo 0-0. I padroni di casa gestiscono il match, il Chievo si limita a difendere e fare buona guardia, senza rischiare nulla. I nerazzurri prendono fiducia e si fanno vedere spesso nell’area di rigore avversaria: Brozovic e il capitano sfiorano, in due occasioni, la rete, ma il portiere gialloblu questa sera è in ottima forma e chiude tutto. Sul finire della prima frazione di gioco si fa vedere anche il neo-acquisto Eder, ma è ancora Seculin a fare gli straordinari e a non lasciarsi impensierire. Il monologo nerazzurro non è bastato per sbloccare il risultato, l’arbitro fischia e manda tutti negli spogliatoi.

Il secondo tempo inizia con il gol dell’Inter, sugli sviluppi di un calcio d’angolo Mauro Ircardi la mette in rete, anticipando tutti. La partita prosegue con le solite azioni pericolose dei nerazzurri, vicini al raddoppio al 66′: Nagatomo serve in profondità il capitano che si ritrova avanti alla porta e prova il tiro, ma il portiere devia e ancora una volta salva i suoi. Seculin è inarrestabile e al 79′ è di nuovo autore di una bellissima parata, che evita il 2-0. Allo scadere dei 90 minuti arriva l’unica, vera occasione per il Chievo con Pellissier che però la mette alta sulla traversa. La vittoria meritata dell’Inter rilancia i nerazzurri in classifica, che sono ancora 4° ma ritrovano i 3 punti e la fiducia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *