Inter-Chievo 1-0, pagelle nerazzurre: Icardi cecchino, Nagatomo non molla mai

Torna alla vittoria l’Inter, dopo un gennaio da incubo, e batte 1-0 il Chievo di Maran.

Mauro Icardi (fonte: www.inter.it)
Mauro Icardi (fonte: www.inter.it)

Mancini cambia molto rispetto al derby, la squadra gira bene e Icardi riesce a trovare la rete della partita.

Handanovic 6: gioca solo gli ultimi minuti ma li gioca  al top, come sempre, poco impegnato, lo sloveno offre però anche oggi una grande parata.

Nagatomo 7: il giapponese oggi è insuperabile, in difesa è poco impegnato e perciò si concentra sulla fase offensiva dove i suoi cross sono sempre ben messi e utili, oggi ha una marcia in più, per tutti i 90’.

Miranda 6: pende un giallo ingenuo che gli fa saltare il Verona, per il resto partita abbastanza tranquilla, fino agli ultimi minuti quando lui e tutti compagni di reparto sono messi sotto stress dal Chievo, tanta sostanza comunque.

Murillo 6: come il compagno di reparto è poco impegnato fino a pochi minuti dalla fine quando anche lui deve impegnarsi al massimo per mantenere il vantaggio.

Telles 6,5: anche il terzino brasiliano oggi gioca bene, soprattutto in fase offensiva, spinge meno di Nagatomo ma risulta comunque sempre utile, riesce a giocare sempre bene per i compagni, positivo.

Brozovic 6,5: il croato è attento come i compagni di reparto, cerca di prendersi la responsabilità anche con il tiro da fuori, lucido,  partita molto positiva. (90’ Melo sv)

Medel 6,5: il cileno gioca con grinta con tutta la grinta che serve, attento e volenteroso, recupera molti palloni e commette pochi errori, una partita di grande sostanza fatta di tanta concentrazione.

Kondogbia 6: partita sufficiente del francese che nonostante qualche errore, oggi appare positivo e concentrato, cerca di inventare e aiutare al meglio i compagni, oggi la sufficienza la porta a casa.

Eder 6,5: il nuovo acquisto anche oggi è tra i migliori, cresce soprattuto nel secondo tempo, i giocatori del Chievo faticano a contenerlo, lui corre e offre buoni palloni, per tutta la partita, l’intensa con i compagni cresce, ottimo. (84’ Ljiajic sv)

Palacio 6,5: con Icardi si è sempre trovato bene e anche con Eder la convivenza è ottima, sfrutta tutto il campo cercando di rendersi pericoloso non solo davanti, con Nagatomo sfrutta bene la fascia ed è sempre attento, lavoratore. (77’ Juan Jesus 6)

Icardi 7: torna e segna, simbolo di un giocatore che quando sta in campo fa sempre il suo meglio, segnare. Partita di sacrificio, attenta, fatta di aiuto e tanta buona volontà, prende anche la traversa, e in area di rigore è sempre pericoloso, il rigore sbagliato già solo un ricordo, un brutto ricordo.

Mancini 6: la formazione schierata è forse la migliore, passi da gigante rispetto all’ultima partita am alcuni cambi, Palacio/Juan Jesus, sono da rivedere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *