Inter-Juve 0-0, le pagelle dell’Inter: Jovetic inventa, Medel non molla mai

Termina 0-0 il derby d’Italia: Inter e Juve giocano un tempo a testa, prendono un legno a testa, e non vanno oltre il pareggio.

Stevan Jovetic (fonte: www.inter.it)
Stevan Jovetic (fonte: www.inter.it)

I neroazzurri possono però sorridere: tanti i giocatore che si sono messi in luce oggi, c’è ancora da lavorare ma piano piano le risposte stanno arrivando, la squadra poi, nonostante un solo punto preso, si conferma seconda in classifica.

Handanovic 6,5: poche parate ma tutte buone, attento e sicuro, si fa sempre trovare pronto, saracinesca.

Santon 5,5: partita ad alti e bassi, a volte offre buone giocate, altre errori stupidi, frutto forse anche della tensione, può e deve fare di più perché le capacità ci sono.

Miranda 6,5: sempre attento e pronto a coprire le incursioni bianconere, ragiona e mette una pecca quando serve, si dimostra sempre più il difensore che serviva all’Inter, torna e si mette subito in evidenza.

Murillo 6: qualche volta perde la testa ma per fortuna riesce a recuperare, la giovane età a volte lo limita ma nel complesso offre una nuova buona prestazione, è concentrato e sicuro e sempre pronto a recuperare, confortante.

Juan Jesus 6,5: da terzino sta offrendo buone prestazioni, ripaga Mancini che lo sceglie al posto di Telles per contenere meglio Cuadrado, lotta fino alla fine e difensivamente non delude, anche in avanti si fa vedere, porta a casa l’ennesima sufficienza piena.

Melo 6: penalizzato da un giallo a pochi minuti dall’inizio del match, gioca un po’ con il freno a mano tirato, meno grinta ma la testa comunque non manca, gli si chiede di rompere il gioco e questo lo fa finché resta in campo, esce per offrire più spunti offensivi. (64’ Guarin 6)

Medel 6,5: ottima partita del pitbull che, tornato a centrocampo, da subito si offre una prestazione di buonissimo livello, grinta, cuore, testa, gambe e a centrocampo la prende sempre e innesca gli attaccanti, insostituibile.  (92’ Kondogbia sv)

Brozovic 6: copre, aiuta gli attaccanti e i difensori, sfortunato sul gran tiro quando la traversa gli nega il gol, porta a casa una sufficienza che conforta dopo il tanto tempo passato fuori.

Perisci 6,5: il croato, tornato dopo l’ottima partita in nazionale, oggi non delude, sfrutta la velocità e gli spunti che offre sono quasi tutti utilissimi, anche lui inizia ad essere un perno di questa Inter.

Jovetic 6,5: il migliore insieme a Medel, Mancini sa di non poter fare a meno di lui e la prestazione conferma l’importanza di questo attaccante, il più ispirato, incisivo, brillante dei neroazzurri, impegna la difesa juventina fino all’ultimo, il suo duello con Barzagli resta una delle cose più belle di questa partita.(92’ Palacio sv)

Icardi 5,5: oggi un po’ in ombra, forse non supportato al meglio ma da un attaccante ci si aspetta sempre di più, soprattutto quando deve affrontare la Juve. Poco incisivo, cerca di rendersi utile per i compagni ma deve ricominciare a bucare la porta.

Mancini 5,5: anche oggi non legge al meglio la partita, la squadra che sceglie è ottima ma poi ritarda troppo nei cambi che forse sarebbero serviti prima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *