Inter-Roma, Garcia: “Dobbiamo essere in grado di fare la nostra partita”

Il tecnico della Roma, Rudi Garcia, parla in conferenza stampa alla vigilia della trasferta a Milano. Domani, alle ore 20:45, i giallorossi scenderanno in campo contro l’ Inter. Queste le dichiarazioni del tecnico romanista:

Rudi Garcia (Fonte: Riccardo Cotumaccio)
Rudi Garcia (Fonte: Riccardo Cotumaccio)

Condizioni di De Rossi?
Sta meglio. Oggi pomeriggio lo valuteremo, ieri era fiducioso”

Miglior attacco contro miglio difesa

Somiglia a quella di Firenze, gara di grande livello. Non cambia il nostro atteggimaneto, giochiamo sempre per vincere. Ma partita esaltante”

Mancini?

“Mancini è un grande allenatore. Non saprei dire chi è favorito. Vedremo a fine stagione.”

Maicon?

E’ migliorato tanto, sotto tutti i punti di vista. E’ un grande campione e non sarebbe un problema giocare tre giorni dopo, lo sarebbe giocare più volte di fila. Sappiamo che ci può dare una grande mano, mi è piaciuto molto sul piano difensivo ed è un plus per la squadra”

L’Inter è più riposata?

Hanno giocato in 10 gran parte della gara, noi abbiamo gestito la partita essendo in vantaggio di due gol.”

L’Inter è una squadra ben organizzata difensivamente?

Loro sono ben organizzati, prendono pochi gol perchè sono forti sul piano fisico. E spesso basta per vincere

In Francia esiste una rivalità Roma-Milano?

No in Francia è diverso. Parigi è la capitale e rimane al centro del paese. Sono tutti contro Parigi, a volte in modo carino, altre meno. Noi ci occupiamo di calcio e vogliamo portare avanti i colori di Roma, conoscendo il valore di questa città. Possiamo dare più luce a questa città”

L’Inter è più pericolosa del Napoli?
Sono due buone squadre, ma ce ne sono tante altre dietro. Il campionato non è ridotto a loro e questo rende il campionato attraente

Tatticamente ha pensato ad un piano per Dzeko? Come sta Castan?

Gyomber si allena bene e si merita di giocare, ci ha dato una mano. Nell’allenamento  pre-partita Castan si è fermato e non era il caso di farlo entrare sul 3-0. Edin dimostra con le parole quel che fa in campo. Di solito è il contrario. Si mostra molto utile alla squadra e il nostro gioco farà si che arriverà il suo momento, anche quando sarà al 100%. Avanti abbiamo tante soluzioni. Lui è più adatto a certi tipi di partita, altri hanno altre caratteristiche e sanno fare altro. Edin si farà trovare spesso al posto giusto.”

Basterà fare tanti gol per vincere il campionato?

Fare gol è importante ma non prenderli altrettanto. Non so se nella storia vince più il miglior attacco o meno, ma mi piace che in Serie A ora si segni molto di più perché è piacevole in termini di spettacolo”

Che partita si aspetta?
“Non lo so, hanno usato vari moduli. Davanti e a centrocampo hanno varie soluzioni. Non mi aspetto niente, abbiamo studiato ma non hanno solo un modo di fare, possono aspettare o fare pressing alto. Dobbiamo essere in grado di fare la nostra partita e questa striscia di vittorie ci fa bene sapendo che ci sarà da pensare solo a questa gara. Dobbiamo dare tutto senza pensare alla Champions”

E’ cambiato il suo modo di gestire la rosa?

“Penso che la partita di Maicon con l’Udinese è stata possibile perchè ha giocato con Sassuolo e Carpi. In quei casi si è parlato di turnover ampio, ma quelle partite servono. Devo parlare spesso con chi gioca meno perchè tutti sono importi e devono almeno giocare un po’ così sono pronti, come ha dimostrato Maicon”

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *