Inter, saggio Kondogbia: “Io non penso di essere un giocatore arrivato”

Se non ha influito direttamente su Geoffrey Kondogbia, certamente la sua valutazione di mercato ha influito sui tifosi dell’Inter.

Geoffrey Kondogbia (Fonte: Inter.it)
Geoffrey Kondogbia (Fonte: Inter.it)

In estate molti supporters nerazzuri si aspettavano di vedere un vero fenomeno in campo a fronte dei 31 milioni di euro versati nelle casse del Monaco, ma hanno dovuto scontrarsi con la realtà. Le prime gare con la maglia dell’Inter di Kondogbia sono state al di sotto delle aspettative di molti, probabilmente anche di Mancini che ha preferito rimetterlo in discussione per fargli prendere a dovere le misure della Serie A.
Ora invece il centrocampista francese sembra un giocatore totalmente nuovo, ma è lui stesso a far capire che si trattava solo di attendere il superamento delle prime difficoltà. Intervistato da L’Equipe, il nerazzurro classe ’93 spiega sia questo aspetto sia come si vede tuttora in campo: “Io sono ancora una prospetto qui, quando si parla di me si fa riferimento di più al futuro che al presente. Io non penso di essere un giocatore arrivato – spiega il centrale dell’Inter – perché una stella è tale se si conferma ogni anno in Champions League. Non è il mio caso. La gente è ingannata dalla valutazione che ho ricevuto sul mercato“.

Per quanto riguarda le difficoltà all’Inter, Kondogbia non ha una vera spiegazione ma sa che si tratta di un copione già visto: “Non riesco a spiegarmele, ma quando guardo alla mia carriera, anche al Siviglia, è successa sempre la stessa cosa. Mi è successo altre volte di essere chiamato prima flop poi top, ci sono abituato. Non sono preoccupato, sono cose che mi sono già capitate“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *