Italia-Norvegia 2-1: gli azzurri rimontano con Florenzi e Pellè e vincono il girone

ROMA – Allo “Stadio Olimpico” l’ultima gara del Girone H è Italia-Norvegia, con gli azzurri già qualificati ad Euro 2016, ma non ancora sicuri del primo posto. Conte passa al 3-5-2 con Barzagli centrale e De Sciglio-Darmian esterni; Montolivo titolare e Pellè-Eder confermati.

Fonte: Simone Gamberini
Fonte: Simone Gamberini

Avvio scatenato degli azzurri: un cross di De Sciglio trova subito la testa di Pellè che sfiora il palo. Al 5° Soriano prova l’azione personale e calcia alto. Nonostante il dominio territoriale azzurro la Norvegia passa in vantaggio a metà tempo: Chiellini allontana un cross di testa, Tettey raccoglie dal limite e fulmina Buffon. L’Italia si rivede alla mezz’ora: gran lancio di Montolivo per Pellè che di testa non trova la porta. Al 36° botta da fuori di Soriano che trova Nyland allungarsi in corner. Al 42° Florenzi finisce a terra in area, ma l’arbitro lascia proseguire. Due minuti dopo pericoloso ancora Pellè di testa, con Nyland che alza in corner. Nel recupero gran botta di Florenzi che manda fuori di poco. L’Italia domina, ma chiude il primo tempo in svantaggio.
Si riparte senza cambi. Subito Italia: Montolivo ruba palla, serve Soriano che però calcia troppo centrale. Al 6° esce Skjelbred per Samuelsen. Al quarto d’ora entra King per Soderlund. Un minuto dopo Bonucci lancia Pellè, sponda per Eder che si fa chiudere lo specchio da Nyland. L’azzurro rimane a terra dolorante e Conte lo sostituisce subito con Giovinco. A metà ripresa entra Bertolacci per Montolivo. Conte chiude i cambi al 26°: entra Candreva per Barzagli. L’Italia pareggia subito: il neo entrato verticalizza per Giovinco, cross che Aleesami controlla male, ne approfitta Florenzi che insacca alle spalle del portiere. Gli azzurri provano a vincere: destro a giro di Giovinco che Nyland alza in corner. Termina i cambi anche la Norvegia: dentro Valon Berisha per Berget. Al 35° errore del guardalinee che annulla una rete regolare a Florenzi su assist di Candreva. Due minuti dopo arriva il meritato vantaggio azzurro: cross dalla destra di Florenzi, si coordina Pellè che di controbalzo batte Nyland. Nel recupero Candreva sfiora il tris con un destro a giro che finisce fuori di poco. Finisce 2-1 per gli azzurri che vincono il Gruppo H.

IL TABELLINO:
ITALIA (3-5-2): Buffon; Barzagli (71° Candreva), Bonucci, Chiellini; Florenzi, Montolivo (68° Bertolacci), Soriano, Darmian, De Sciglio; Pellè, Eder (62° Giovinco). A disposizione: Sirigu, Padelli, Astori, Ranocchia, Santon, Bonaventura, Quagliarella, El Shaarawy, Zaza. Allenatore: Conte.
NORVEGIA (4-4-1-1): Nyland; Elabdellaoui, Forren, Aleesami, Hovland; Skjelbred (51° Samuelsen), Johansen, Tettey, Berget (76° Valon Berisha); Henriksen, Soderlund (59° King). A disposizione: Jarstein, Strandberg, Svensson, Nordtveit, Selnaes, Hansen, Linnes, Odegaard, Veton Berisha. Allenatore: Hogmo.
ARBITRO: Brych (Ger).
MARCATORI: Tettey al 23°, Florenzi al 73°, Pellè all’82°.
AMMONITI: Nessuno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *