Juventus, parla Nedved: “Siamo in difficoltà ma sappiamo come reagire”

Pavel Nedved analizza il momento dei bianconeri, tornati a vincere allo Juventus Stadium contro il Bologna e pronta ad affrontare l’Inter a San Siro alla ripresa del campionato.

Fonte: mikebrown59 (flickr)
Fonte: mikebrown59 (flickr)

 

Il dirigente bianconero ha parlato al termine del Turkish Airlines Football Legends European Golf Championship; queste le dichiarazioni riportate da Il Corriere dello Sport.

La rimonta del 2002 è stata bella, abbiamo vinto all’ultima e credo che le cose si potrebbero ripetere anche adesso. Ma in questo momento non dobbiamo pensarci, sappiamo che la prossima partita sarà veramente difficile. Non dobbiamo pensare allo scudetto ora; sappiamo che siamo in ritardo e che siamo in difficoltà, ma sappiamo come reagire. Non c’è bisogno di guardare la classifica in questo momento”.

Tema caldo, in casa Juventus, è il rapporto tra Marotta e Paratici, di cui Nedved parla così: La squadra fatta da Marotta e Paratici è una grande squadra, il livello tecnico è veramente forte, dobbiamo stare tranquilli e lavorarci sopra perché sono stati presi giocatori molto molto bravi. In società è tutto tranquillo, come nella squadra. Tutto va come deve andare; e io non ho mai pensato di lasciare la Juventus. Ho svolto un lavoro molto importante che mi ha fatto maturare con la Federcalcio della Repubblica Ceca. È stato molto bello, mi ha fatto crescere, e sono contento di aver dato una mano alla mia Nazionale. Ma non c’è stato nessun problema con la Juve”. 

Pe finire Nedved commenta anche la situazione di Pogba, ancora non brillante e al centro di molte voci di mercato: Con la giovane età non puoi avere tutto, ecco perché gli dico sempre di essere meno bello ma più concreto e determinante per la squadra”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *