La Lazio soffre ma c’è: 2-0 al Frosinone, Keita decisivo

La Lazio cerca di scalare la classifica, il Frosinone deve uscire dalle sabbie mobili.

La Curva Nord della Lazio. Fonte: Giorgio Catani
La Curva Nord della Lazio. Fonte: Giorgio Catani

All’Olimpico va in scena il “derby del Lazio” con queste formazioni.
LAZIO (4-3-3) Marchetti 6 (37′ Berisha 6.5), Basta 6 (62′ Konko 6.5), Hoedt 6.5, Gentiletti 6, Lulic 6, Cataldi 6, Biglia 6, Parolo 6, Felipe Anderson 5.5, Djordjevic 6, Kishna 5.5 (61′ Keita 7).
FROSINONE (4-4-2) Leali 7, Rosi 6, Bertoncini 6, Blanchard 6.5, Pavlovic 5.5 (86′ Castillo S.V.), Paganini 6.5 (74′ Tonev 5.5), Chibsah 6.5, Gucher 5, Soddimo 6 (85′ Verde S.V.), Ciofani 5.5, Dionisi 6.

PRIMO TEMPO – Prima frazione davvero avara di emozioni. La Lazio parte subito forte e si aggiudica i primi venti minuti di gioco senza però concretizzare: prima Lulic e poi Gentiletti con un bel colpo di testa, non riescono a buttarla dentro. A dieci minuti dalla fine Marchetti alza bandiera bianca a causa di un profondo taglio allo zigomo: dentro Berisha.
Il Frosinone non punge mai, la Lazio è imprecisa: 0-0 all’intervallo.

SECONDO TEMPO – Pronti-via e i gialloblù rischiano seriamente di passare: Ciofani lancia Dionisi che converge e incrocia il destro, Berisha smanaccia come può, il pallone vaga per tutta la linea di porta senza trovare nessun frusinate all’appuntamento col gol. L’episodio dà vigore ai ragazzi di Stellone che per un quarto d’ora buono mettono alle corde la Lazio: Soddimo si mette in proprio e spara a rete a botta sicura ma Berisha è bravissimo ad allungarsi sul primo palo e a deviare il pallone fuori. Dall’angolo stesso, Blanchard svetta altissimo e impatta: traversa clamorosa!
Entrambe le squadre sono stanche e quando il match sembra pian piano scivolare, entra in scena Keita Balde Diao. Le sue sgroppate mettono in difficoltà la retroguardia frusinate, che arranca: Parolo raccoglie un pallone e scucchiaia ma, a Leali battuto, Rosi ci mette la faccia e devia miracolosamente la sfera.
All’80esimo però, la Lazio passa: Cataldi filtrante per Keita, uno-due con Djordjevic e rasoiata imprendibile che bacia il palo e termina in porta. 1-0 biancoceleste, lo spagnolo va sotto la curva.
Il Frosinone si riversa confusamente all’attacco lasciando scoperta la retroguardia, i padroni di casa ne approfittano e raddoppiano quasi sul fischio finale. Contropiede 3 contro 1, Keita la mette per Anderson, pallonetto, Leali smanaccia sui piedi di Djordjevic (male sino a quel momento) che di piatto destro insacca. 2-0, la partita è finita.

MARCATORI – 80′ Keita, 93′ Djordjevic (L)

NOTE – Ammoniti: Biglia, Gentiletti, Anderson, Keita (L) Dionisi (F). Corner: 9 a 6 per la Lazio. Possesso palla: 66 a 34% per la Lazio.

ARBITRO – Marco Di Bello di Brindisi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *