Liga, 10 ° giornata: Ath. Bilbao vincente, Malaga e Vallecano ko

Volge al termine la domenica di Liga con il successo dell’Eibar che torna alla vittoria nel lunch match contro il Vallecano, e dell’Ath. Bilbao, al secondo trionfo consecutivo.

Fonte: Eneko Astigarraga - Flickr
Fonte: Eneko Astigarraga – Flickr

Soltanto un pari invece tra Espanyol e Granada che non riescono ad imporsi l’una sull’altra; delusione anche per il Malaga che cede al Molinon sotto i colpi inferti dal Gijon.

Nella splendida cornice dell’Ipurua, l’Eibar ripaga i propri tifosi con un’importante vittoria riportanta 1-0 contro il Rayo Vallecano: un trionfo di misura che però permette di cogliere tre punti importanti. Al 20′ è una clamorosa autorete di Llorente, che nel tentativo di intercettare un’azione avversaria scarica il pallone sotto la traversa, a regalare il vantaggio ai padroni di casa, bravi a gestire il vantaggio ed a creare numerose occasioni.

Non cambiano le gerarchie nel secondo tempo e l’ Eibar continua la meravigliosa avventura in campionato balzando in sesta posizione alle spalle del Villarreal, mentre il Vallecano, a 10 insieme al Getafe, si ferma dopo la vittoria riportata contro l’Espanyol la scorsa giornata.

Il pomeriggio di Liga prosegue con il match tra Espanyol e Granada che non vanno oltre l’1-1. Gara dai ritmi non elevatissimi tra le due formazioni che non riescono a garantire continuità. I padroni di casa tentano di imporsi fin dall’inizio con le progressioni di Asensio, superficiale in fase di finalizzazione, ma sono gli ospiti a trovare la rete del vantaggio solo nel secondo tempo e sugli sviluppi di un calcio piazzato con Babin, lesto ad insaccare in rete sfruttando una leggera deviazione.

Al 68′, l’espulsione di Correa tra le fila dell’Espanyol, costringe i padron di casa ad un’ostica rimonta che si concretizza però negli istanti finali del match grazie ad una pregevolezza di Caicedo su assist di Asensio. Granada al suo quarto pareggio di fila, ancorato alla zona retrocessione; Espanyol saldo a metà classifica.

Fonte: TuiterKent (wikipedia.org)
Fonte: TuiterKent (wikipedia.org)

Crolla il Malaga al Molinon contro i neopromossi del Gijon, che si impongono per 1-0 sugli avversari, centrando una preziosa vittoria casalinga. Ad infrangere l’inerzia del match, alquanto privo di grandi giocate vincenti e condotto su ritmi blandi, ci pensa allo scoccare della mezzora, una perla di Halilovic che sfrutta abilmente il suggerimento di Alvarez e scaraventa in rete beffando l’estremo difensore avversario, dopo un una rete annullata nel primo quarto di gara.

La sconfitta del Malaga, incapace di reagire e poco lucido in fase di finalizzazione come dimostrato dal tiro di Juan Carlos alto sopra la traversa, lo condanna in piena zona retrocessione, mentre i padroni di casa si portano a 12 dopo la sconfitta con l’Ath. BIlbao.

Tutta un’altra musica al Villamarin, dove Betis e Ath. Bilbao danno vita ad un incontro ricco di emozioni e spettacolo esprimendo un gioco estremamente dinamico e vivace. La giostra degli ospiti si aziona sin dall’avvio grazie all’intuizione di Williams, propiziato dall’assist di Etxeita, che porta subito la sua squadra in vantaggio. La prima frazione di gioco continua ad essere gestita dal Bilbao, bravo a capitalizzare la chance del raddoppio ancora con Williams, nelle vesti di un vero e proprio trascinatore.

La tiepida reazione del Betis giunge al 66′ quando un calcio di rigore concesso dall’arbitro in seguito ad un fallo dello stesso Williams, permette a Castro di siglare la rete del riscatto, che serve però a poca cosa dopo il tris degli ospiti, firmato da Raul Garcia sullo scadere del match. Sale a quota 14 l’Ath. Bilbao, si ferma, di nuovo sconfitto, il Betis nella parte medio-bassa della classifica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *