Liga, 14° giornata: il Betis ferma il Celta, pari anche a Riazor

Il sabato della 14 esima giornata di Liga prosegue dopo l’impresa firmata sull’1-1 dal Valencia tra le mura del Mestalla contro il Barcellona: verdetti speculari sui campi del Riazor e del Villamarin, dove Deportivo e Siviglia si fermano in perfetta parità così come Betis e Celta Vigo.

Stadio Deportivo La Coruna Fonte: Leoplus
Stadio Deportivo La Coruna Fonte: Leoplus

Nella bolgia del Riazor, i padroni di casa del Deportivo sfiorano soltanto il terzo successo di fila per esser poi raggiunto dal Siviglia sull’1-1.

Formazione ospite immediatamente in attacco con Konoplyanka che getta al vento una ghiotta chance per passare in vantaggio sfruttando un calcio di punizione, ma non si lascia attendere la risposta dei galiziani, a segno con Perez, che puniscono gli avversari proprio in occasione del calcio piazzato.

Poche emozioni al Riazon, dove tuttavia le due squadre si affrontano a viso aperto alternandosi nella gestione del possesso palla in una sfida che si accende in particolar modo nella fase finale: quando sembrava che il match si fosse assestato sul risultato di 1-0, giunge invece l’inattesa reazione del Siviglia.

Con grande determinazione e lucidità, gli andalusi riescono a pareggiare i conti grazie ad una prodezza di Iborra, che aggancia l’assist dell’ex Juventus Llorente permettendo ai suoi di conquistare un punto importante.

Dopo due vittorie di fila, si ferma il Deportivo a quota 22 alle spalle del Celta Vigo, mentre il Siviglia, reduce dal successo contro il Valencia, raggiunge la soglia dei 19 punti insieme al Betis.

Fonte: deniman - wikipedia.org
Fonte: deniman – wikipedia.org

Ennesimo pari di giornata a Villamarin nella sfida tra i neopromossi del Betis, protagonisti di un grande campionato, ed il Celta Vigo che non vanno oltre l’1-1.

A sbloccare un match non disputato certo ad altissimi livelli, ci pensa la formazione ospita che si impone alla mezzora dopo una prima fase di gara tutt’altro che spettacolare grazie alle firma di Bongonda, lesto a rubare il tempo agli avversari ed arpionare in area il cross di Nolito.

Match che diventa incandescente dopo pochi istanti dal rientro dagli spogliatoi: compromessa la gara dei galiziani, in inferiorità numerica dal 48′ in seguito all’espulsione di Jonny.

Ne approfitta il Betis per ristabilire la propria superiorità in campo, prima provando a penetrale la difesa avversaria con Joaquin su punizione che colpisce una clamorosa traversa, poi agguantando il meritato pareggio con la rete di Molina, su assist di Petros.

Si concludono i giochi a Villamarin, con gli andalusi a quota 19 ed alla seconda vittoria di fila dopo il successo con il Levante, ed i galiziani a 25, ad inseguire le grandi di Spagna.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *