Liga, 24° giornata: l’Atl. Madrid raggiunge il Barça, bene Siviglia e Real Sociedad

Si chiude la 24 ° giornata di Liga che in questa turno domenicale ha regalato ad Atl. Madrid, Real Sociedad, Eibar e Siviglia importantissime vittorie in chiave classifica.

Estadio Sanchez Pizjuan Fonte: inkiboo (wikipedia.org)
Estadio Sanchez Pizjuan
Fonte: inkiboo (wikipedia.org)

Se il Siviglia, a -8 dal Villarreal, concorre a pieno titolo per un posto in Europa, e l’Atl. Madrid è in vetta alla classifica insieme al Barça, Granada e Las Palmas incassano un altro pesante ko che li condanna alla zona retrocessione.

All’Estadio Anoeta va in scena il lunch match tra Real Sociedad, alla terza vittoria di fila, e Granada che vede il successo dei baschi per 3-0.

I padroni di casa calano il tris alla formazione andalusa, un vantaggio costruito e consolidato nella prima frazione di gara, accesa dalle reti di Oyarzabal al 21′ e di Jonathas allo scoccare dei 45 minuti regolamentari.

Il Granada resta penultimo e veste i panni di uno spettatore passivo nella roccaforte del Real Sociedad, che scrive la parola fine al match sul 3-0 firmato dalla straordinaria doppietta realizzata da Oyarzabal.

Il pomeriggio di Liga si apre al Sànchez Pizjuàn, dove il Siviglia, impegnato nel match contro il Las Palmas, supera i neopromossi, piegati sul 2-0 e sempre più in zona retrocessione.

La sostanziale passeggiata della formazione andalusa, che tuttavia nel primo tempo non riesce ad andare a segno, viene scandita da due autentiche perle, l’una di Banega, l’altra di Gameiro, che giungono nella seconda frazione di gara a distanza di pochi minuti e conducono il Siviglia, in piena corsa per un posto in Europa, verso i 3 punti.

Fonte: Eneko Astigarraga - Flickr
Fonte: Eneko Astigarraga – Flickr

Dopo tre sconfitte consecutive l’Eibar si rialza superando in casa il Levante per 2-0 grazie anche alla spinta dell’Ipurua. Avvio un po’ sottotono per la formazione di casa, che realizza la rete del vantaggio al 38′ trascinata dal guizzo di Baston.

Ben poche  emozioni nel secondo tempo, condito però da un’eccessiva dose di superficialità del Levante, crollato sul 2-0, con il rischio di subire anche il tris, dopo lo sfortunato autogol di Tono: valenziani in emergenza, fanalino di coda della Liga a quota 17 punti.

La giornata di Liga si chiude sul campo dell’Alfonso Perez, dove l’Atl. Madrid in trasferta strappa un’altra vittoria, seppur di misura, stavolta contro il Getafe, beffato sullo 0-1. Continua la cavalcata dei ragazzi di Simeone che insidiano il Barcellona e lasciano un sottile margine di vantaggio sul Real.

A decidere il match una magia del Nino Torres, che gela gli avversari dopo solo 120 secondi dal fischio di avvio costringendo il Getafe, raggiunto dal Betis a quota 26, al terzo ko di fila.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *