Liga, 31° giornata: Atl. Madrid dilagante, Valencia ko

31 esima giornata di Liga all’insegna di grandi emozioni e conferme: l’Atletico Madrid continua a dilagare allungando ulteriormente il passo a +4 dal Real ed a 6 punti dal Barcellona capolista.

Fonte: Rastrojo
Fonte: Rastrojo

Passo falso invece per il Valencia, che esce sconfitto da un’ostica trasferta in casa del Las Palmas, in attesa del Clasico tanto atteso e dell’avvincente derby tra Celta Vigo e Deportivo.

Un match perfetto quello condotto da un Atletico Madrid sempre più protagonista del campionato, che mostra la manita al Betis nella bolgia del Vicente Calderon. Un 5-1 pesantissimo per gli ospiti, in svantaggio poco dopo la mezzora in seguito ad una pregevolezza di Torres, autore di un pallonetto dalla traiettoria imprendibile.

Pochi minuti e il copione non cambia: l’Atletico domina incontrastato nella trequarti campo avversaria prendendo d’assalto la porta difesa da Adan, costretto a capitolare al 42′ dopo la rete di Griezmann. Reazione assente del Betis nel corso della seconda frazione di gara, che vede ancora i padroni di gara dettare legge al Calderon: il tris viene inferto da Juanfran, lesto a trovare un varco nella retroguardia avversaria e siglare con freddezza una rete nata da un’intuizione di Correa.

Il perfetto ingranaggio della formazione madrilena non si arresta e negli istanti finali l’Atletico timbra il poker con la strepitosa doppietta di Griezmann, per poi archiviare definitivamente la pratica in extremis con il gol di Teye.

Serata negativa per il Valencia, che getta alle ortiche la chance di agganciare la zona medio-alta della classifica, dopo lo scivolone al Gran Canaria al cospetto del Las Palmas, uscito vittorioso sul passivo di 2-1.

Una sfida giocata a viso aperto e senza esclusione di colpi tra le due formazioni e dominata in avvio di gara proprio dal Valencia, che trova lo specchio della porta dopo soli 3′ dal fischio di inizio, gelando i padroni di casa grazie alla rete di Rodrigo, bravo a sfruttare un errore degli avversari.

Reazione immediata da parte del Las Palmas, che subito impegna Diego Alves sulla conclusione velenosa di Da Silva, ma pareggia i conti solo al 49′ sugli sviluppi di un calcio di rigore tramutato in gol da Viera.

Il match si decide in pieno secondo tempo: un errore clamoroso di Mustafi costringe il Valencia a tornare in svantaggio e regalare ai padroni di casa un facile raddoppio su autorete. Il Las Palmas, alla sua seconda vittoria consecutiva, raggiunge la soglia dei 36 punti ed aggancia il Deportivo in attesa del match di questa sera che potrebbe sconvolgere gli equilibri in chiave classifica.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *