Liga, 9° giornata: il Siviglia travolge il Getafe, crolla il Deportivo

Dopo il trionfo del Real Madrid contro il Celta Vigo, il sabato di Liga prosegue con gli altri importanti match della serata che vedono protagonista indiscusso il Siviglia, vittorioso contro il Getafe, ed il Malaga che centra l’obiettivo dei tre punti e piega in extremis il Deportivo.

Estadio Sanchez Pizjuan Fonte: inkiboo (wikipedia.org)
Estadio Sanchez Pizjuan
Fonte: inkiboo (wikipedia.org)

Scialbo pareggio invece tra Granada e Betis che fanno registrare l’unico pari di oggi, in questo turno valevole per la nona giornata di campionato.

Allo stadio Los Carmenes Granada e Betis non vanno oltre l’1-1. Match dai ritmi davvero poco intensi tra le due formazioni che si battono per il raggiungimento dell’obiettivo salvezza a fine campionato. La gara si sblocca già al 3′ di gioco con la rete di Foulquier che firma l’istantaneo vantaggio dei padroni di casa: gol servito su un piatto d’argento dai verdiblancos che regalano letteralmente il pallone agli avversari, lasciando libero l’attaccante del Granada di rubare il tempo ad Adan e spedire in rete con una precisa rasoiata che spiazza l’estremo difensore.

L’occasione per pareggiare i conti si concretizza allo scadere del primo tempo, quando l’intervento irregolare di Perez, che tocca il pallone con un braccio, fa fischiare al calcio di rigore, abilmente concretizzato da Castro. Il Betis aggancia dunque un insperato pareggio in una gara priva di reali emozioni, ma non riesce a fare la differenze nella seconda frazione di gara, in cui il Granada interpreta una buona fase difensiva e non concede varchi agli avversari. Terzo pareggio consecutivo per i padroni di casa, ancora in zona retrocessione insieme a Real Sociedad e Levante a 6 punti; dopo la sconfitta con l’Espanyol, il Betis si riporta a metà classifica a quota 12, nel mirino di Valencia e Siviglia.

Il Siviglia si lascia alle spalle il deludente pareggio con l’Eibar, sconfitto dopo la vittoria con Las Palmas, e travolge 5-0 il Getafe. Al Sanchez Pizjuan le emozioni iniziano alla mezzora, quando i padroni di casa scaldano le polveri e nel giro di pochi minuti siglano una fantastica doppietta con Gameiro, bravo a sfruttare prima un rimpallo favorevole, poi a dimostrarsi decisivo anche sugli sviluppi di un calcio piazzato. Gli Azulones in estrema difficoltà, trincerati nella loro trequarti campo e con poche idee e lucidità in fase di finalizzazione, non riescono a ribaltare un match che diventa sempre più ostico, dopo aver subito il gol di Banega su rigore in seguito alla trattenuta di Vigaray.

Aumenta il vantaggio del Siviglia, in superiorità numerica per l’espulsione di Vigaray, che capitalizza l’occasione di un secondo calcio di rigore: dal dischetto Gameiro si supera ed infila alle spalle di Guaita. L’ago del match, condizionato da un ennesimo penalty, pende nettamente a favore dei padroni di casa che mettono a segno il 5-0 con Konoplyanka dopo il fallo di Wanderson, e sprecano l’opportunità del sesto gol con Tremoulinas. Vola a 12 il Siviglia e risale la china in classifica, mentre il Getafe si ferma a 10 sulla scia del Vallecano.

Serata positiva anche per il Malaga, che vince in casa per 2-0 contro il Deportivo. Dopo una prima frazione di gioco senza grandi occasioni da ambo le parti, la formazione casalinga si impone trovando la soluzione del calcio piazzato per infrangere gli equilibri della gara: precisa e calibrata la punizione da distanza ravvicinata di Tighadouini che colpisce la barriera difensiva del Deportivo ed ipoteca la vittoria dei suoi. Incapace di reazione davanti al pubblico della Rosaleda, il Depor subisce gli affondi del Malaga che archivia la pratica negli istanti finali con una pregevolezza di Carlos, autore del gol di riscatto dopo la rete annullatagli al 56′ per fuorigioco. Tre punti importanti per il Malaga che staziona nella parte bassa della classifica a 9 punti; Deportivo invece saldamente ai primi posti, a quota 13 alle spalle di Villarreal e Atletico Madrid.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *