Liga: Barcellona-Real Madrid 1-2, CR7 si prende il Clasico

Siamo qui per vincere le partite, ci siamo preparati bene per tutta la settimana, mancherà qualche giocatore ma non possiamo farci nulla. Abbiamo preparato bene la partita e tenteremo di vincerla, come sempre. Ci sono tre punti in ballo e faremo di tutto per vincere“. Queste erano state le parole di Zinedine Zidane alla vigilia del Clasico e così è stato! I Blancos hanno portato a casa i tre punti, vincendo in rimonta con i gol di Benzema e CR7.

Cristiano Ronaldo. Fonte: Dudek1337 (wikipedia.org)
Cristiano Ronaldo. Fonte: Dudek1337 (wikipedia.org)

BARCELLONA (4-3-3): Bravo; Alves, Mascherano, Pique, Alba; Busquets, Rakitic, Iniesta; Messi, Neymar, Suarez Allenatore: Luis Enrique

REAL MADRID (4-3-3): Navas; Carvajal, Ramos, Pepe, Marcelo; Casemiro, Kroos, Modric; Bale, Ronaldo, Benzema Allenatore: Zidane

PRIMO TEMPO: Inizio spumeggiante del Clasico, con una bruttissima entrata di Pepe su Busquets.  Al 10′ Suarez sbaglia un gol già fatto, sullo scarico di Neymar, non centra la porta vuota. Il Real aspetta il Barcellona, prudente l’atteggiamento dei Merengues, memore del copione della gara d’andata.  Minuto speciale al 14′ con il pubblico che si alza in piedi in onore di Cruyff. Si gioca solo nella metà campo del Madrid, Barcellona dominante, Neymar ci prova con un destro a giro, palla in orbita ma il Barça trova corridoi anche a difesa schierata, Zidane sembra sconsolato. Al 25′ contatto Sergio Ramos-Messi, ma l’arbitro Hernandez non fischia il calcio di rigore, nonostante fosse impossibile non fischiare fallo. Nel finale dei primi 45 minuti Messi realizza un filtrante da urlo per Jordi Alba, ma CR7 fa il difensore e salva i suoi.

SECONDO TEMPO: Nella ripresa succede di tutto: il Barcellona passa al 56′ con un colpo di testa di Pique, ma passano sei minuti e Benzema pareggia i conti con una rovesciata da pochi passi. I padroni di casa calano vistosamente e non approfittano dell’espulsione di Sergio Ramos all’83’, che anzi carica i blancos: due minuti dopo Cristiano Ronaldo vince la sua sfida nella sfida con Messi, mette a sedere Dani Alves e infila sotto le gambe di Bravo il gol della vittoria. E’ la vittoria di Ronaldo, è la vittoria di Zidane (al suo primo Clasico da allenatore), ma soprattutto è la vittoria che riapre la Liga: Atletico e Real Madrid sono ora rispettivamente a -6 e a -7 dal Barcellona, finale di campionato incandescente.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *