Liga: cade ancora il Valencia, Real a valanga

Si conclude a Madrid questa domenica di Liga ricca di goal ed emozioni. Ennesima sconfitta per il Valencia, che non trova la vittoria da ben 11 giornate; vittoria dilagante invece per il Real Madrid.

Cristiano Ronaldo. Fonte: Dudek1337 (wikipedia.org)
Cristiano Ronaldo, Real Madrid. Fonte: Dudek1337 (wikipedia.org)

Nella prima partita di giornata il Siviglia si impone sul Levante per 3-1. La squadra di Emery sblocca la partita dopo appena un minuto di gioco grazie al tap-in da due passi di Gameiro. Il Siviglia continua ad attaccare trascinato dalle incursioni di Iborra che trova il raddoppio ad inizio del primo tempo sfruttando abilmente un errore della difesa avversaria.

Il Levante riapre il match al 56′ con il primo goal di Giuseppe Rossi: l’ex Fiorentina approfitta di una papera di Rico per mandare in porta il pallone dalla lunga distanza. A quindici minuti dalla fine però il Siviglia chiude i giochi con il bel tiro a giro di Konoplyanka. Sempre più lanciata verso l’Europa League la squadra di Emety, fanalino di coda invece il Levante.

Ancora una sconfitta invece le il Valencia che in casa cade contro lo Sporting Gijon. Dopo la rete di Sanabria ad inizio ripresa, i ragazzi di Neville provano a rialzarsi e sfiorano il pareggio con Negredo che, a porta vuota, manda incredibilmente fuori una palla preziossissima condannando la sua squadra a scendere fino alla dodicesima posizione. Sale invece lo Sporting Gijon, sedicesimo appaiato con il Las Palmas.

Sconfitta anche per il Celta Vigo proprio in casa del Las Palmas. La squadra di Berrizzo passa in vantaggio al 5′ con il bel tiro di Bongonda. La squadra di casa riesce ad agguantare il pareggio al 33′ grazie al rigore trasformato da Viera. Proprio allo scadere arriva il goal del sorpasso del Las Palmas che porta la firma di Willian: dopo una bella azione corale, l’attaccante a tu per tu con il portiere avversario non sbaglia il match point.

Tutto facile invece per il Real Madrid: i ragazzi di Zidane asfaltano in casa l’Espanyol per 6-0 e consolidano il terzo posto in classifica. Ai blancos basta un tempo per archiviare la pratica: ad aprire le marcature è Benzema al 7′ con un preciso colpo di testa sul cross di James. Soltanto cinque minuti più tardi ci pensa Cristiano Ronaldo a siglare il raddoppio trasformando un calcio di punizione.

Non si ferma più il Real: i blancos calano anche il tris al 16′ con una bella azione di James che beffa il portiere avversario e manda la palla in rete. L’Espanyol prova ad avanzare, ma proprio prima dell’intervallo Cristiano Ronaldo firma il poker con una bellissima giocata che si conclude con un tiro potente.

Nella ripresa il Real abbassa il ritmo di gioco e permette agli avversari di creare più occasioni. Nonostante questo l’Espanyol non trova la giusta reazione, ma subisce perfino il sesto goal con la tripletta di Cristiano Ronaldo, che questa volta insacca di testa, e la sfortunata autorete di Oscar Duarte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *