Merseyside derby, la storica sfida amichevole fra Everton e Liverpool

Molto spesso, soprattutto in ambito calcistico, ”Inghilterra” è sinonimo di ”sorprese”. Piccole realtà che lottando riescono ad approdare nella massima serie, finali inaspettate di coppe e tanto altro ancora.

Merseyside Dervy, autore: Nigel Wilson
Merseyside Dervy, autore: Nigel Wilson

Ma l’Inghilterra è anche la patria di tantissimi derby, tutti molto sentiti e con rivalità accesissime. Uno fra tutti però è particolarmente curioso, in quanto definito ”friendly derby”, ossia il ”derby amichevole”. Si tratta della sfida fra Everton e Liverpool, le due squadre appunto di Liverpool. Niente violenze, niente scontri in una partita comunque sentita, una sfida unica nel suo genere. Il Merseyside derby, che prende il nome dalla contea in cui sorge la città, è il più vecchio e affascinante derby che questo Paese possa offrirci.

Due squadre rivali ma strettamente legate fra loro, fin dalla loro fondazione. Fino al 1892 l’Everton era l’unica squadra della città e giocava le partite casalinghe al celebre Anfiel Road. Un giorno però i soci del club giudicarono il canone d’affitto troppo alto e decisero di trasferirsi al vicino Goodison Park, l’impianto usato dai Toffees ancora oggi. John Houlding, proprietario del vecchio terreno di gioco e anch’egli socio della squadra, decise di fondare una nuova compagine in quella stessa città e di giocare proprio in quello stadio: così, come Eva nacque da una costola di Adamo, da una ”costola” dell’Everton nacque il Liverpool Football Club.

Il derby inizialmente era definito ”amichevole” in quanto le famiglie della cittadina inglese erano composte da tifosi di entrambe le squadre. Così anche allo stadio non vi erano divisioni per settori fra ospiti e padroni di casa, ma tutti guardavano la partita fianco a fianco, cantando insieme gli stessi cori e creando un’atmosfera inusuale per una stracittadina calcistica.

La situazione fra le due squadre degenerò nel 1985, anno in cui accadde la triste strage dell’Heysel. A Bruxelles, prima della finale di Coppa Campioni fra Juventus e Liverpool, morirono 39 persone e i tifosi dell’Everton accusarono proprio i cugini del Liverpool di aver causato la tragedia a causa dei loro modi violenti. Da allora quello del Merseyside diventò uno dei derby più indisciplinati del Paese e con più espulsi di ogni altra partita.

La tensione fra i due club si placò dopi un’altra grande tragedia, la più grande del calcio inglese. Si tratta del disastro di Hillsbrough, avvenuto il 1989 durante la finale di FA Cup fra Liverpool e Nottingham Forrest. In quell’occasione morirono ben 96 persone, fra cui molti tifosi dei Reds. In quell’occasione i tifosi dell’Everton mostrarono grande solidarietà e resero i successivi derby ”duri”.Da quel momento in poi ci sarà solo una sana rivalità fra le due grandi squadre, che hanno reso onore alla città di Liverpool regalandole ben 27 campionati in tutto (18 per i Reds e 9 per i Toffees) e numerose coppe, portandola più volte sul tetto d’Europa.

Sessantacinque vittorie per i Toffees, ottantasei quelle del Liverpool e settanta pareggi (due solamente nei derby della scorsa stagione): questi i numeri del Merseyside derby, pronto a scrivere un nuovo capitolo della sua mitica e centenaria storia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *