Milan, Carlos Bacca si scusa: “Questo non sono io, darò il massimo per questa maglia”

In seguito alla sfida disputata a San Siro tra Milan e Carpi, a far discutere, oltre l’opaca performance dei rossoneri incapaci di spezzare l’equilibrio di un match mai decollato e terminato sullo 0-0, è stato soprattutto l’atteggiamento di Carlos Bacca.

Fonte: Wikipedia Autore: Andresromero1989
Fonte: Wikipedia Autore: Andresromero1989

L’attaccante del Milan, dopo essere stato infatti sostituito a 69′ di gioco dal compagno di squadra Jeremy Menez, non ha voluto stringere la mano al nuovo entrato evitando persino il consueto cenno di saluto all’allenatore Brocchi, al suo esordio assoluto sulla scottante panchina del Milan.

Il giocatore si è poi recato immediatamente negli spogliatoi con il volto scuro senza stazionare in panchina: un comportamento senza dubbio dettato da eccessivo agonismo, ma di cui Carlos Bacca chiede venia, scusandosi senza mezzi termini sia con il nuovo tecnico sia con i compagni di squadra ed i tifosi attraverso il suo profilo twitter:Riflettendo a mente fredda e con il passare delle ore, voglio chiedere scusa all’allenatore, a tutti i compagni e tifosi del Milan per il mio comportamento di ieri al momento della sostituzione.

Questo non sono io, è stato solo un momento in cui pensavo, volevo e potevo aiutare la squadra sul campo, sapevo fosse difficile. Per questo, di cuore, voglio chiedere scusa e dire che darò il massimo alla squadra, all’allenatore e per questa maglia. Da ora prepareremo la prossima finale di lunedì, vamos que vamos”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *