Milan, Diego Lopez si infortuna: “Ho provato a curarmi in silenzio”

Donnarumma o Diego Lopez?  

Diego Lopez Fonte foto: Dan Farrimond (Wikipedia)
Diego Lopez,
Fonte foto: Dan Farrimond (Wikipedia)

Il Milan viaggia ormai su questo interrogativo. Meglio l’esperto portierone spagnolo nonostante qualche errore o il giovane debuttante che promette bene? Su questo l’opinione si è divisa. Nel frattempo le ultime gare le ha giocate il classe ’96. Tra dubbi e incertezze sulla sua maturità calcistica, c’è chi lo vede già come l’erede di Buffon. La storia del portiere rossonero continua, si infittisce di dettagli che non possono essere lasciati al caso. L’esclusione dell’ex Real Madrid ha fatto molto riflettere. Nonostante qualche incertezza, Diego Lopez ha sempre mostrato sicurezza, vedere la stagione scorsa per conferme. C’è chi ha pensato anche ad un rapporto non tanto idilliaco con Mihajlovic. Sta di fatto che oggi è emerso un altro tassello di questa situazione che si fa sempre più strana. Diego Lopez si è infortunato o meglio, ha un problema dal quattro mesi. Pochi minuti fa è lo stesso sito ufficiale rossonero acmilan.com a riportarlo: “Oggi Diego Lopez si è sottoposto ad una visita specialistica in Spagna. Da qualche mese il portiere rossonero soffre di una tendinopatia rotulea al ginocchio sinistro che è stata fin qui gestita con trattamenti fisioterapici senza l’interruzione dell’attività fisica. Lo staff medico ha deciso che Diego Lopez dovrà fermarsi per qualche tempo per seguire uno specifico trattamento di cure”.

Il sito rossonero Milanews.it ha riportato anche il commento apparso sui social dello stesso portiere del Milan. Di seguito il riassunto delle sue parole: “Da quattro mesi convivo con una tendinopatia rotulea che ho provato a curare in silenzio, lavorando duramente. Ho fatto sacrifici per recuperare, ma sono costretto a fermarmi. La decisione è stata presa di comune accordo e non c’entra con le ultime dinamiche sportive. Continuerò a lavorare con il massimo impegno, con grandi motivazioni, per tornare più forte di prima. Un abbraccio e sempre Forza Milan”.

Il mistero su questa storia continua. Nonostante le dinamiche sportive, come dice lo stesso portiere, ora Donnarumma si ritroverà completamente padrone della porta rossonera. Abbiati rimane sull’attenti, c’è sempre anche lui. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *