Milan-Genoa 2-1: reti di Bacca e Honda, nel recupero segna l’ex Cerci

MILANO – Allo stadio di “San Siro” come anticipo domenicale della venticinquesima giornata di Serie A si affrontano Milan-Genoa. Mihajlovic conferma il 4-4-2: torna Bonaventura, davanti sempre Niang-Bacca. Gasperini perde Pavoletti, al suo posto Matavz: in campo l’ex Suso ed in panchina l’ex Cerci.

honda
(Keisuke Honda – Foto: Salvatore Suriano)

Buona partenza del Genoa, ma al 3° lampo di Honda che manda la palla sotto l’incrocio, Perin vola a mettere in corner: sugli sviluppi il giapponese recupera un pallone impossibile, cross sul secondo palo dove Bacca controlla e fulmina Perin. Al quarto d’ora Bonaventura prova il destro al volo: palla alta. Al 22° cross dalla destra di De Sciglio, svetta Bonaventura che trova pronto Perin. Alla mezz’ora Antonelli verticalizza per Bacca in area che viene chiuso in extremis da Perin. Al 40° contropiede Genoa: Suso conclude di sinistro dal limite, ma Alex devia in corner. Chiude il primo tempo in vantaggio il Milan, che dopo il gol iniziale ha gestito la frazione, con poche occasioni da rete.
Si riparte con una novità: Cerci prende il posto di Suso. Al 7° angolo da sinistra di Bonaventura: salta Romagnoli che non trova però la porta. Al quarto d’ora Bonaventura guadagna e calcia una punizione dal limite, che finisce alta. Ancora il centrocampista servito al limite da Honda, sinistro rasoterra bloccato da Perin. Al 18° raddoppia il Milan: Keisuke Honda calcia dalla distanza, palla nell’angolino basso alla sinistra di Perin. Entra Lazovic per Izzo. Al 21° arriva la prima ammonizione: Rigoni frana su Bertolacci. Al 26° ennesimo cross di Honda, si coordina Bertolacci dal limite, ma Perin c’è. Alla mezz’ora angolo di Bonaventura, Montolivo calcia al volo di sinistro e la palla si stampa sul palo. Boato di “San Siro” al 32°: dopo dieci mesi torna in campo Menez, al posto di Niang. Nel Genoa entra Ntcham per Dzemaili. Al 37° entra Poli per Montolivo. Cinque minuti dopo finiscono i cambi: Balotelli per Bacca. Nel primo dei quattro minuti di recupero Romagnoli viene ammonito per una trattenuta su Laxalt. Accorcia le distanze il Genoa a sorpresa al 47°: tiro di Rigoni, respinta di Donnarumma e Cerci la spinge in porta. Brividi finali, ma il Milan porta a casa i tre punti.

IL TABELLINO:
MILAN (4-4-2): Donnarumma; De Sciglio, Alex, Romagnoli, Antonelli; Honda, Montolivo (82° Poli), Bertolacci, Bonaventura; Bacca (87° Balotelli), Niang (77° Menez). A disposizione: Abbiati, Livieri, Calabria, Simic, Zapata, Locatelli, Boateng, Luiz Adriano. Allenatore: Mihajlovic.
GENOA (3-4-3): Perin; Izzo (65° Lazovic), Burdisso, De Maio; Fiamozzi, Rigoni, Dzemaili (76° Ntcham), Gabriel Silva; Suso (46° Cerci), Matavz, Laxalt. A disposizione: Lamanna, Donnarumma, Munoz, Marchese, Tachtsidis, Capel, Pandev. Allenatore: Gasperini.
ARBITRO: Calvarese.
MARCATORI: Bacca al 4°, Honda al 63°, Cerci al 92°.
AMMONITI: Rigoni, Romagnoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *