Napoli, Iezzo: “La squadra può vincere lo scudetto. Higuain? non si può parlare di dipendenza”

Primato solitario, un’identità di gioco solida e un sogno chiamato scudetto: momento magico per il Napoli che finalmente sembra aver trovato la sua dimensione giusta grazie al lavoro di Maurizio Sarri e alla vena realizzativa di Gonzalo Higuain.

Gonzalo Higuain. Fonte: Danilo Rossetti
Gonzalo Higuain. Fonte: Danilo Rossetti

Puntare alla vittoria finale è dunque obbligatorio, come ha ribadito l‘ex portiere degli azzurri Gennaro Iezzo in un’intervista rilasciata a ‘Tuttomercatoweb’. “Essere al vertice dopo 25 anni non può che far ben sperare per il prosieguo – ha detto – La squadra è forte e competitiva, può vincere lo scudetto”.In passato c’è stato chi ha parlato di una dipendenza dalle prestazioni del Pipita anche se il nativo di Castellammare di Stabia non è proprio d’accordo: “Tutte le grandi squadre hanno attaccanti che segnano. Per me, però, non si può parlare di dipendenza come ho sentito fare. Il Napoli ha la fortuna di avere un grande finalizzatore”. Ma per continuare su questa strada serve anche tanto carisma come quello di Pepe Reina, uno dei leader dello spogliatoio partenopeo. Iezzo ha evidenziato la sua importanza nella corsa all’agognato traguardo. “Lo spagnolo è uno dei più forti al mondo e la riprova è arrivata al 92′ del match contro L’Inter – ha dichiarato – Avere un portiere come lui regala alla sua squadra punti importanti per lo scudetto”.

Olivio Daniele Maggio

Originario di Francavilla Fontana, città dell'entroterra brindisino. Laureato in Scienze della Comunicazione e cresciuto praticamente a pane e calcio, coltiva molte aspirazioni tra cui quella di diventare giornalista professionista, ruolo che oscilla su un filo che divide il lavoro e la passione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *