Napoli, parla Mertens: “Agire, non parlare. Anno importante, spero di contribuire anche io”

L’ala del Napoli Dries Mertens ha parlato a Radio Kiss Kiss in seguito alla vittoria contro il Torino che mantiene gli azzurri in un’ottima posizione di classifica.

Dries Mertens (Fonte: foto-calcio-napoli.it Danilo Rossetti)
Dries Mertens (Fonte: foto-calcio-napoli.it Danilo Rossetti)

 

Marek ha detto che non dobbiamo parlare ma agire? Ha ragione. Noi guardiamo partita dopo partita e soltanto a noi stessi, non alle altre squadre. Volevamo iniziare bene e l’abbiamo fatto contro il Torino: ha giocato bene, così come noi e non era facile dopo la sosta ripartire bene”.

Dopo il Torino, il Napoli dovrà vedersela con il Frosinone: “Siamo preparati per giocare già domenica, dobbiamo vincere anche in trasferta. Dobbiamo continuare il nostro cammino, ma sempre partita dopo partita: se non vinci a Frosinone rischi di rimanere indietro in classifica”.

Importante poi, sottolinea Mertens, non sottovalutare l’Europa League: ”Dobbiamo dimenticare le vittorie nel girone. Dobbiamo pensare soltanto al Villarreal e rimanere attenti e concentrati.

Inevitabile poi non notare i grandi cambiamenti apportati da Sarri: L’atmosfera al San Paolo dobbiamo crearla sempre, non solo quando giochi bene o vinci: i tifosi sono importanti per noi, possono aiutarci. Tutta la squadra conta, non solo un giocatore: siamo in 25, il gruppo è la cosa più importante. Gruppo più unito rispetto al passato? Quando un gruppo rimane assieme per tanti anni la situazione migliora, anche grazie al ritorno di Pepe Reina”.

Per finire Mertens torna sulla scelta di vestire la maglia del Napoli: ”Ho cambiato paese e lingua, ma sono contento della scelta fatta in passato. Il progetto Napoli è ad un anno importante, spero di contribuire anche io“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *