Palermo-Milan 0-2, le pagelle dei rosanero: Struna e Jajalo i peggiori in campo

Dopo due risultati utili consecutivi, la corsa del Palermo si ferma nel turno infrasettimanale contro il Milan. Al Renzo Barbera i rossoneri di Sinisa Mihajlovic vincono per 2-0 in un incontro a senso unico: sempre in controllo totale il Milan che vince grazie alle reti nel primo tempo di Bacca e Niang. Ma vediamo le pagelle del Palermo della coppia Tedesco-Schelotto.

Palermo-Milan. Fonte: Giovanni Mazzola
Palermo-Milan. Fonte: Giovanni Mazzola

Sorrentino, voto 6: prestazione senza infamia e senza lode per il portiere rosanero. Non può nulla sui gol di Bacca e Niang ma, sullo 0-0, salva su una conclusione ravvicinata dello stesso Bacca.

Struna, voto 4,5: dopo l’ottima prova contro il Carpi, l’esterno sloveno gioca un match da incubo. Bonaventura prima e Antonelli poi fanno quello che vogliono sulla sua fascia, saltandolo costantemente. (dal 46′ Morganella, voto 5,5: riesce a contenere la manovra del Milan sull’out di destra e, quando può, cerca l’affondo ma senza successo).

Gonzalez, voto 5: in costante affanno con la potente coppia rossonera Bacca-Niang, non riesce a dare ordine alla retroguardia rosanero e sbaglia sul primo gol del Milan.

Goldaniga, voto 5: regala il calcio di rigore del 2-0 al Milan. Un errore imperdonabile per il centrale rosanero che, per la seconda giornata consecutiva, regala tiri dagli 11 metri agli avversari.

Lazaar, voto 5: nel primo tempo fatica contro la coppia Honda-Abate con quest’ultimo che parte indisturbato nell’azione dell’1-0. Dal fondo non riesce ad indovinare un cross.

Hiljemark, voto 5: rispetto allo svedese visto un girone fa a San Siro, l’Hiljemark di questa sera è solo la controfigura. Mai un inserimento giusto e palloni persi in serie sono la gioia del Milan.

Jajalo, voto 4,5: un aggettivo alla sua prestazione? Orrenda. Il peggiore in campo insieme a Struna, non riesce a fare filtro a centrocampo e non aiuta in fase difensiva.

Chochev, voto 5: un’ombra in campo, la sua presenza non si nota.

Quaison, voto 5: prova negativa per lo svedese che, rispetto alle ultime due uscite, non si rende mai pericoloso. Prova con qualche spunto ad inspirare la manovra rosanero ma è una serata no. (dal 46′ Trajkovski, voto 5: entra per dare nuova linfa all’attacco rosanero ma non è mai pericoloso)

Gilardino, voto 5: viste le ultime prestazioni positive, c’erano molte aspettative su Gila nella sera contro il “suo” Milan. Per lui, però, un match di ombre così come tutta la squadra: si muove alla ricerca del pallone giusto ma questo non arriva. Spreca l’occasione per riaprire l’incontro sul finire del primo tempo con un colpo di testa che termina fuori. (dal 58′ Djurdjevic, voto 5: così come Trajkovski non trova mai la palla giusta per impensierire Donnarumma)

Vazquez, voto 5: nervoso e svogliato non riesce mai a rendersi e non aiuta la squadra. Da rivedere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *