Premier League, 17° turno: Leicester sempre primo, United ko, risorge il Chelsea

Ricco di goal e di sorprese il pomeriggio della diciassettesima giornata di Premier League, con il Leicester capolista che batte con un perentorio e spettacolare 3-2 l’Everton, espugnando così il terreno di Goodison Park.

Riyad Mahrez (fonte: Ronnie McDonald, wikimedia.org, Flickr.com)
Riyad Mahrez (fonte: Ronnie MacDonald, wikimedia.org, Flickr.com)

La formazione guidata da Claudio Ranieri sblocca il punteggio nel primo tempo con un penalty trasformato da Riyad Mahrez, ma viene ripresa a cavallo della mezz’ora di gioco dal solito Romelu Lukaku, in goal per la settima partita consecutiva negli ultimi turni di Premier League. Nella ripresa, poco dopo l’ora di gioco, nuovo rigore concesso agli ospiti, con Mahrez implacabile per la doppietta personale (tredicesimo centro stagionale in Premier League) e Okazaki che mette il punto esclamativo sulla gara pochi minuti dopo. Di Mirallas nel finale la rete che aveva illuso i Toffees di poter pareggiare la sfida. Con questo successo i Foxes volano a più sei in classifica sull’Arsenal secondo, impegnato nel big-match di lunedì sera contro il Manchester City.

Clamoroso scivolone interno, invece, per il Manchester United di Louis Van Gaal che viene sconfitto 2-1 dal Norwich, proseguendo così il proprio momento negativo (due punti nelle ultime tre gare di Premier League). Canaries in vantaggio nella prima frazione con Jerome, raddoppio di Tettey nella ripresa e goal della bandiera per i padroni di casa ad opera di Martial. La sconfitta costa così il quarto posto ai Red Devils, scavalcati in classifica dal Tottenham capace di vincere per 2-0 in trasferta contro il Southampton. Di Harry Kane e Dele Alli i goal che nel primo tempo hanno di fatto messo in ghiaccio il match in favore degli uomini di Mauricio Pochettino.

In coda risorge il Chelsea, che dopo aver risolto il contratto con José Mourinho e aver ufficializzato l’arrivo nei prossimi giorni di Guus Hiddink al suo posto, vince per 3-1 a Stamford Bridge contro il Sunderland. Di Ivanovic e Pedro le reti che hanno aperto la sfida nel primo tempo, poi tris di Oscar su rigore nella ripresa e goal della bandiera ospite firmato da Fabio Borini. Chiudiamo infine con i successi per 2-1 in trasferta del Crystal Palace sullo Stoke City (vantaggio ospite con un penalty di Wickham, pareggio di Bojan Krkic sempre dagli undici metri, goal-partita di Lee Chung-Yong nel finale) e del Bournemouth sul West Bromwich Albion (Smith nel primo tempo per i rossoneri, Gardner per i Baggies nella ripresa, Daniels dal dischetto per gli ospiti).

Francesco Tusi

Francesco Tusi

Amante del calcio, metafora più vera della vita in tutte le sue innumerevoli sfaccettature. Amante del mare, della sua vastità e della sua sconfinata bellezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *