Premier League, 31° turno: tris Tottenham, allo United il derby di Manchester

Negli ultimi due match domenicali della 31^ giornata di Premier League il Tottenham tiene il passo del Leicester capolista e batte a domicilio per 3-0 il malcapitato Bournemouth, tornando così a -5 punti dalla formazione guidata da Claudio Ranieri.

Tottenham
Harry Kane (Fonte: enviro warrior, Wikimedia.org)

Gli uomini di Mauricio Pochettino hanno fatto il loro dovere fin dalle prime battute di gioco, chiudendo di fatto la gara già dopo un quarto d’ora con la doppietta del bomber Harry Kane (ora capocannoniere solitario della Premier League con 21 centri stagionali). L’attaccante degli Spurs ha infatti aperto le danze dopo un minuto girando in rete di destro un cross di Walker e pochi minuti dopo ha raddoppiato di sinistro sfruttando un pallone filtrante di Dele Alli. Ad inizio ripresa ha poi calato il tris per il Tottenham Cristian Eriksen, bravo a sfruttare una corta respinta di Boruc su tiro dalla distanza del solito Kane.

Il tanto atteso derby di Manchester è invece finito nelle mani dello United che ha battuto il City all’Etihad per 1-0. Man of the match della sfida è stato il giovanissimo classe ’97 Marcus Rashford, che servito da Mata al quarto d’ora di gioco ha superato in velocità Demichelis e poi ha battuto Hart con un preciso destro rasoterra. Primo derby e terzo goal in Premier League per il giovanissimo attaccante dei Red Devils, vera rivelazione di questo scorcio di stagione in casa United. Gli uomini di Louis Van Gaal hanno poi amministrato la gara, meritando l’intera posta in palio, rischiando solo all’ora di gioco quando Aguero ha colpito un palo di testa su cross di Touré. Il City di Manuel Pellegrini è comunque apparso abbastanza svuotato e poco incline alla battaglia, con i Red Devils molto più determinati nel corso della sfida. Il successo nel derby porta così il Manchester United al quinto posto in classifica di Premier League in coabitazione con il West Ham e ad una sola lunghezza dai cugini del City quarti.

Francesco Tusi

Francesco Tusi

Amante del calcio, metafora più vera della vita in tutte le sue innumerevoli sfaccettature. Amante del mare, della sua vastità e della sua sconfinata bellezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *