Premier League, 8° turno: Man City stellare grazie al Kun Aguero, ok Leicester e Stoke

Nell’ottava giornata di Premier League il Manchester City torna al successo dopo due sconfitte consecutive contro il West Ham ed il Tottenham e si riporta momentaneamente in vetta alla classifica grazie alla sontuosa e strepitosa prestazione di Sergio Aguero, capace di segnare ben cinque reti nel 6-1 che i Citizens hanno rifilato al malcapitato e Newcastle.

Sergio Aguero (fonte: darrenleereid, Flickr.com)
Sergio Aguero (fonte: darrenleereid, Flickr.com)

E dire che il pomeriggio per i Magpies si era messo anche in discesa con la rete del momentaneo vantaggio firmata da Mitrovic dopo una ventina di minuti. Ma poi sulla formazione guidata da Steve McClaren si è letteralmente abbattuto il ciclone Kun Aguero, capace di pareggiare prima in chiusura di tempo e segnare poi altre quattro reti nei primi diciotto minuti della ripresa. Nel mezzo la rete di Kevin De Bruyne, alla quarta marcatura stagionale in Premier League. Un Aguero, dunque, stellare e decisivo come non mai, capace di toccare quota 80 reti nel campionato inglese e di eguagliare il record di Alan Shearer, Andy Cole, Dimitar Berbatov e Jermain Defoe, unici calciatori fin qui riusciti a realizzare ben cinque reti in una singola gara di Premier League.

Dietro al Manchester City continua la bella cavalcata del Crystal Palace di Alan Pardew che nel lunch-match contro il West Bromwich Albion vince per 2-0 e si issa al terzo posto solitario in classifica. Decisive le reti segnate nella ripresa da Bolasie di testa e da Yohan Cabaye su calcio di rigore. Successo in trasferta, invece, per il Leicester City di Claudio Ranieri vincente per 2-1 sul campo del Norwich. In rete per gli ospiti Jamie Vardy su rigore (settimo centro stagionale in Premier League per lui) e Schlupp nella ripresa, goal della bandiera dei Canaries firmato da Mbokani. Vittoria esterna anche per lo Stoke City che grazie alla rete siglata ad inizio ripresa da Marko Arnautovic ha sbancato il Villa Park di Birmingham casa dell’Aston Villa.

Chiudiamo infine con i pareggi per 1-1 fra Bournemouth e Watford, con Murray che porta in vantaggio i padroni di casa (nel secondo tempo sbaglierà anche il rigore della possibile vittoria), ripresi poi dal solito Ighalo e con la rimonta da 2-0 a 2-2 del West Ham in casa del Sunderland: padroni di casa avanti due volte nel primo tempo con Fletcher e Lens, poi Jenkinson e Dimitri Payet (quarto goal in Premier League) consegnano un punto importantissimo alla formazione di Slaven Bilic.

Francesco Tusi

Francesco Tusi

Amante del calcio, metafora più vera della vita in tutte le sue innumerevoli sfaccettature. Amante del mare, della sua vastità e della sua sconfinata bellezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *