Premier League: al King Power è 0-0 tra Leicester e City

Al King Power Stadium va in scena Leicester-Manchester City. 

King Power Stadium Leicester fonte: Wally Haines geograph.org.uk
King Power Stadium Leicester fonte: Wally Haines geograph.org.uk

La vittoria ieri dell’Arsenal ha dato alla Premier una nuova capolista. Il Leicester può tornare a +2 con una vittoria, pari con un pareggio. Mentre un successo del City porterebbe gli Skyblues a quota 38, ovvero i punti del Leicester.

PRIMO TEMPO: I primi dieci minuti vedono il City che prova in ogni modo ad oltrepassare la difesa dei padroni di casa, guarda caso dove manca Schlupp. Si cerca di portare un po’ di pressione, ma Sterling calcia malissimo nell’ultima occasione concessa, quindi regge l’equilibrio tra le tue squadre. Al 18′ Huth si fa scappare dietro Sterling, poi l’inglese mette al centro per De Bruyne ma il suo tiro è ben respinto da un attento Schmeichel. Prima occasione vera per il City. Dieci minuti dopo Huth si fa scappare di nuovo Sterling ma il portiere del Leicester non si fa trovare impreparato e fa un’altra grande parata. I ragazzi di Ranieri soffrono maggiormente in questa fase. Fatica a entrare in partita, esattamente come contro il Liverpool, Ryad Mahrez. E si vede. Senza le sue giocate il Leicester è prevedibile nella ricerca della profondità per Vardy. D’altra parte però anche nel City c’è un Aguero che si vede chiaramente non essere al meglio. Nel finale solo Leicester, prima Albrighton non arriva di nulla sul pallone per buttarla dentro, ma poi Fernandinho perde una palla suicida, Vardy è così lanciato verso la porta ma calcia troppo alto!

SECONDO TEMPO: Parte forte il City, ma dopo dieci minuti c’è una piccola reazione del Leicester che sai fa vedere con due cross consecutivi, anche se i palloni però non creano occasioni. Al 55′ la prima azione veloce in ripartenza del Leicester, primo vero pericolo: Vardy con il tocco che apre la strada a Kante, ma il tiro dal limite è fuori di un nulla. Ranieri ci prova in tutti i modi effettuando i cambi, fuori Inler dentro Ulloa. Al 71′ Vardy brucia Otamendi che è però bravo col fisico poi a farlo allargare, conclusione debole, che Hart blocca facile. Non servono nemmeno i tre minuti di recupero a sbloccare la partita, al King Power termina 0-0.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *