Premier League: dilagano Liverpool e Tottenham, sogna il Leicester

Le lacrime di Ranieri, la doppietta da subentrato di Origi e il KO del Manchester United: la domenica di Premier League regala a tutti gli appassionati tante emozioni quanti goal.

Jamie Vardy (fonte: Pioeb, own work, commons.wikimedia.org)
Jamie Vardy (fonte: Pioeb, own work, commons.wikimedia.org)

Il Leicester vola ancora alto grazie alla doppietta del suo gioiello Jamie Vardy che manda a casa il Sunderland: dopo un primo tempo intenso ma equilibrato, le Foxes prendono in mano le redini della partita e aprono le marcature al 66′ con la bella progressione di Vardy che batte Mannone con un destro a giro. Il Leicester mette in ghiaccio la partita nell’ultimo minuto di recupero con la doppietta personale di Vardy, bravo questa volta a saltare prima Van Aanholt e poi Mannone in uscita. I tre punti fanno piangere di gioia Ranieri, se,ore più vicini alla vittoria della Premier League.

Vittoria a valanga per il Liverpool contro lo Stoke City: i Reds passano in vantaggio dopo soltanto 8 minuti di gioco con la rete dalla distanza di Moreno; pochi minuti più tardi però, al 22′, ci pensa Bojan Krkic a pareggiare i conti, deviando leggermente un calcio piazzato battuto da Shaquiri. Lo Stoke continua ad affacciarsi nella metà campo avversaria alla ricerca del vantaggio, ma prima dell’intervallo Sturridge riporta in avanti il Liverpool con un facile colpo di testa a porta vuota. L’ingresso di Origi all’inizio della ripresa cambia totalmente volto alla partita: il centravanti belga cala il tris al 50′ con un colpo di testa a porta sguarnita; poi, al 65′, sigla il definitivo 4-1 con un tiro dal limite dell’area. Lo Stoke non riesce a trovare la giusta reazione e si fa superare proprio dal Liverpool in classifica, ora ottavo e a +1 sui Potters.

Vittoria netta anche per il Tottenham contro il Manchester United: gli Spurs consolidano il secondo posto e sognano la grande rincorsa al Leicester. I ragazzi di Pochettino abbattono i Red Devils per 3-0 nella ripresa, dopo un primo tempo senza tante emozioni. Il Tottenham apre le marcature al 70′ con il grande suggerimento di Eriksen per Alli che con freddezza buca la porta di De Gea. Soltanto sei minuti più tardi il Tottenham chiude la partita: prima Alderweireld trova il raddoppio con un’incornata dall’altezza del dischetto, poi Lamela firma il tris con un tiro di prima intenzione. Annichilito il Manchester United, quinto in classifica e con il West Ham sempre più vicino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *