Premier League, l’Arsenal vola al secondo posto: 0-3 in casa del Watford

Partita molto aperta quella del Vicarage Road dove il Watford di Sanchez Flores affrontava l’Arsenal di Arsene Wenger, in piena corsa per il titolo finale della Premier League.

Olivier Giroud. Fonte: Ronnie Macdonald (flickr.com)
Olivier Giroud. Fonte: Ronnie Macdonald (flickr.com)

Primo tempo di marca ospite che hanno le occasioni migliori distribuite nel corso dei 45 minuti. La prima opportunità capita a Theo Walcott che dopo soli quattro minuti potrebbe già sbloccarla con un colpo di testa ma Gomes la salva con un bell’intervento. Qualche minuto dopo i padroni di casa rispondono con un tiro di Deeney che per poco non sorprende Cech, bravo a deviare. Alle mezz’ora altra opportunità importante per l’Arsenal con Ramsey che da dentro l’area non riesce a centrare lo specchio della porta e calcia a lato graziando Gomes. Sul finale del primo tempo il difensore francese Koscielny ha sulla sua testa un pallone interessante ma la sua conclusione su angolo termina di poco a lato.

Nella ripresa la partita rimane equilibrata con nessuna delle due squadre che prende il netto predominio del campo. Le occasioni stentano ad arrivare fino all’ora di gioco quando arriva il vantaggio dei Gunners: a segnare è ancora Alexis Sanchez (62′) che continua il suo momento magnifico e con un tiro di prima insacca all’angolino e firma l’1-0 per l’Arsenal. Passano sei minuti e l’Arsenal trova addirittura il raddoppio quando da un tiro deviato di Ramsey, Ozil la mette di nuovo in mezzo dove Giroud (68′) di destro la insacca. La girandola di gol non è ancora finita e ad aumentare il bottino per i Gunners stavolta ci pensa l’accoppiata Bellerin-Ramsey (74′), con il primo che semina il panico nella difesa del Watford saltando due giocatori e servendo il compagno gallese che calcia da ottima posizione e la mette in rete grazie anche ad una deviazione avversaria. L’Arsenal vince così e si porta al secondo posto in Premier League, mentre il Watford di Pozzo si trova al quattordicesimo posto della classifica dopo un inizio comunque positivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *