Premier League: pari per Arsenal e West Ham, bene il Liverpool

Nelle tre partite che concludono il quattordicesimo turno di Premier League solo pari tra West Ham-WBA e Norwich-Arsenal, buona vittoria invece per il Liverpool contro lo Swansea.

Mesut Ozil, Arsenal
Mesut Ozil. (Fonte: Ronnie Macdonald, Flickr.com, Wikipedia.org)

Nel match delle 15:05 al Boleyn Ground parte decisamente meglio il West Ham che trova il vantaggio già al quarto d’ora di gioco con una straordinaria punizione di Zarate che si insacca proprio nel sette. Gli Hammers continuano a pressare, ma i cambi giusti di Pulis premiano il WBA che raggiunge il pari proprio con un tiro al volo del neo entrato Lambert. Il pareggio permette agli ospiti di allontanarsi sempre di più dalla zona rossa della classifica, mentre fa perdere terreno al West Ham, ottavo in classifica ad un passo dalle altre grandi della Premier.

Non passa l’Arsenal in casa del Norwich City. I Gunners dominano praticamente per tutto il primo tempo, trascinati da uno straripante Ozil. Proprio il giocatore tedesco porta avanti la sua squadra alla mezz’ora di gioco: Sanchez approfitta di un erroraccio di Ruddy per regalare palla al suo compagno e permettergli di mandare la palla in rete con un tocco col mancino. La squadra di casa si sveglia proprio sul finire di primo tempo e raggiunge inaspettatamente il pareggio al 44′ con Gabban che salta il suo diretto marcatore e beffa abilmente Cech.

La squadra di Alex Neil rischia anche di ribaltare il risultato con Hoolahan prima e poi con Olsson che mette Gabriel in seria difficoltà. Pochi squilli da parte dell’Arsenal che non riesce mai a trovare il nuovo vantaggio e si accontenta di dividere il bottino con i rivali, ora sedicesimi in classifica. Quarta invece la squadra si Wenger, solamente a -2 dalla vetta occupata da City e Leicester.

Seconda vittoria di fila invece per il Liverpool. I Reds, dopo aver sfiorato più volte il vantaggio nel primo tempo, sblocca le marcature al 62′ grazie ad un calcio di rigore concesso dall’arbitro per un tocco di mano di Taylor sul cross di Ibe. Dal dischetto va Milner che con un pallonetto batte senza problemi il portiere avversario.

Lo Swansea accusa il colpo e lascia alla squadra di Klopp il dominio della partita. Il Liverpool arriva nuovamente ad un passo dal goal a quindici minuti dalla fine sempre con il solito Milner, troppo impreciso questa volta per battere nuovamente Fabianski. La squadra di Monk sfiora soltanto il pareggio nei minuti di recupero con un bellissimo tiro di Gomis, ma sono i Reds a portare a casa i tre punti e a raggiungere il sesto posto in classifica, soltanto a due lunghezze di distanza dal Tottenham in piena zona Europa League.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *